"A Foggia non c'è solo criminalità", Brumotti dopo aggressione San Severo: "Tornerò, i pugni non mi fanno paura"

A Foggia non c'è solo criminalità, Brumotti dopo aggressione San Severo: Tornerò, i pugni non mi fanno paura
l'Immediato INTERNO

“A me che volo in bici a 200 metri dai precipizi abituato alle facciate, i pugni e le botte non fanno paura.

La mia forza è la consapevolezza di stare nel giusto, la certezza che chi vive fomentando la paura perde potere se viene ridicolizzato.

Questi giornalisti dovremo ascoltarli di più: eroi veri e propri, senza armi, caschi, giubbotti antiproiettile

Lo ha dichiarato Vittorio Brumotti all’agenzia AdnKronos durante una intervista dopo l’aggressione di San Severo (l'Immediato)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il Policlinico Riuniti darà avvio alla sperimentazione delle compresse antivirali contro il Covid-19 a partire dal 15 ottobre. (FoggiaToday)

Per poche ore i reparti di Ortopedia ospedaliero e universitario sono stati parzialmente accorpati per sostituire i dipendenti risultati positivi. Foggia, 14/10/2021 – (teleblutv) Un altro focolaio Covid è stato registrato al Policlinico “Riuniti” di Foggia, nel reparto di Ortopedia ospedaliera. (StatoQuotidiano.it)

Era il 16 agosto, giorno di San Rocco che, per chi ci crede, forse ci ha messo del suo. È stato letteralmente sbalzato fuori dal gommone, forse per colpa di un tronco, ancora oggi non riesce a spiegarselo. (FoggiaToday)

Nuovo focolaio Covid al Riuniti di Foggia, dieci positivi in Ortopedia: accorpati reparti

Uno specifico approfondimento è stato dedicato alle principali tematiche operative riguardanti il Reparto, facendo il punto sulle più importanti attività investigative in corso, in un territorio che vede il Corpo particolarmente impegnato nel contrasto alla criminalità economico-finanziaria, all’evasione fiscale e agli sprechi in materia di spesa pubblica. (l'Immediato)

Cafiero De Raho, ha parlato di Foggia come emergenza nazionale in merito alla presenza delle mafie. Ma anche la situazione in Capitanata è 'complicata', e per tentare di risolverla non sono sufficienti operazioni semplici ma occorre mettere in campo attività complesse, straordinarie". (FoggiaToday)

Sono stati parzialmente accorpati i reparti (ospedaliero e universitario), operazione resa possibile grazie al rallentamento dell’attività di ricovero”. Dunque, a distanza di circa un mese dall’ultimo mini focolaio in corsia, si ripresenta una situazione analoga nel Policlinico foggiano (l'Immediato)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr