Povertà, Conad dona oltre 14mila pasti alle Caritas diocesane della Liguria

Povertà, Conad dona oltre 14mila pasti alle Caritas diocesane della Liguria
Genova24.it INTERNO

Commenta don Adolfo Macchioli, delegato regionale Caritas Liguria: “Le Caritas Liguri hanno affrontano situazioni differenti nei territori non omogenei della striscia ligure.

Nella zona metropolitana di Genova la perdita del lavoro ha riguardato più famiglie che altrove, colpendo tutte le appartenenze sociali italiane e straniere

I dati drammatici che tutti abbiamo davanti agli occhi ci hanno spinto a intervenire concretamente aiutando più di 10.500 famiglie, con una donazione pari a 160.000 pasti – dichiara Valter Geri, presidente di Conad Nord Ovest. (Genova24.it)

La notizia riportata su altri giornali

Il Gruppo di opposizione Alvito Bello chiede uno screening di massa Emergenza Covid, ansia e dubbi durante i primi due giorni di scuola da parte di studenti, genitori, docenti e personale Ata. Dalle piantagioni di kiwi e vigneti, soprattutto nella provincia di Roma e a Viterbo,. (TG24.info)

Altre dosi sono arrivate dall’ospedale Molinette e da altri ospedali del Torinese, dove la vaccinazione dei cittadini più a rischio partirà lunedì dopo il "vax day" della fine della scorsa settimana Di questi finora sono soltanto 9200 quelli che hanno avuto la prima dose in tutto il Piemonte. (La Repubblica)

Le procedure sono analoghe a quelle già in atto nel territorio della Regione Siciliana per gli altri target della campagna vaccinale: è a disposizione degli utenti la piattaforma della struttura commissariale nazionale, gestita da Poste Italiane, prenotazioni. (Tempo Stretto)

Vaccini: stop momentaneo alle prenotazioni per gli ultrasettantenni

Il ministero della Salute ha aggiornato le raccomandazioni, dopo la decisione di consigliarlo (nessun obbligo) solo agli over 60 sulla scorta delle disposizioni prese dalle agenzie regolatorie di altri Paesi Ue. (PalermoToday)

Il protocollo prevede la possibilità di somministrare i vaccini direttamente nei locali aziendali o nei siti individuati delle aree industriali. I luoghi individuati dovranno essere dotati di spazi idonei che consentano accessi scaglionati e di aree di permanenza post-vaccinazione (PalermoToday)

Chi aderirà da domani alla piattaforma Poste, invece, completerà tutta la procedura in un’unica fase, scegliendo direttamente luogo e data per la somministrazione del vaccino" si legge in una nota della Regione L’assessorato regionale alla Salute informa che dalle 23.59 di questa sera, giovedì 8 aprile, la piattaforma telematica regionale per le manifestazioni di interesse alla vaccinazione anti Covid 19 per i nati tra il 1942 e il 1946 sarà chiusa per consentire il passaggio al nuovo sistema. (ChietiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr