"Sarebbe un precedente grave". Un terremoto sul governo

Sarebbe un precedente grave. Un terremoto sul governo
Altri dettagli:
il Giornale INTERNO

Aggiunge il senatore: "Il ddl Zan, come qualsiasi altro testo, non si può imporre.

Sul piano pratico la discussione a Palazzo Madama inizierà giovedì, ma non è detto che l’esame debba partire dal ddl Zan

E forse i giallorossi non se ne sono accorti, ma nella maggioranza che sostiene il governo Draghi ci sono anche la Lega e Forza Italia.

La prima è espressamente contraria al ddl Zan, la seconda appare un po’ spaccata ma si è comunque dichiarata favorevole a cambiare il testo. (il Giornale)

Su altre testate

A confrontarsi saranno due consiglieri regionali: Nadia Rossi del Partito Democratico e Matteo Montevecchi della Lega. Al centro della discussione ci sarà il Ddl Zan contro l’omotransfobia. (News Rimini)

Se la Lega presenterà un proprio disegno di legge che contrasta anche solo in parte il ddl Zan, nell'immediato cambia tutto. "Il ddl Zan è all'ultimo punto dell'ordine dei lavori della commissione giustizia in plenaria giovedì, questo dimostra la volontà di non volerlo discutere. (Today.it)

Ma le disposizioni del ddl Zan possono ledere la libertà d'espressione? Quali sono le lacune giuridiche del ddl Zan? (ilGiornale.it)

Ddl Zan, il grave rischio che il Pd deve vedere

Il Ddl Zan inserirebbe nella legge Mancino la sanzione per chi istighi alla violenza o all’odio o alla discriminazioni sulla base del sesso e dell’orientamento sessuale. Dunque è assolutamente falsa l’affermazione di cui si riempiono la bocca secondo la quale il Ddl Zan non minerebbe la libertà d’espressione (Il Primato Nazionale)

E il presidente della commissione Giustizia del Senato Andrea Ostellari annuncia l’arrivo entro questa settimana di un testo del Carroccio «che mira a tutelare tutte le persone più vulnerabili, ampliando la sfera rispetto al testo Zan. (Avvenire)

La realtà è che la proposta Zan non è solo (e non è principalmente) questo. Caro direttore,. non so, francamente, se nella pubblica opinione e forse anche in chi deve decidere vi sia piena consapevolezza di ciò che l’approvazione definiva della proposta di legge Zan può comportare. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr