Tre volte Dante per aprire lo spazio Rossellini

Tre volte Dante per aprire lo spazio Rossellini
Corriere TV CULTURA E SPETTACOLO

Spazio Rossellini riapre al pubblico con tre appuntamenti dedicati a Dante: «Paradiso [Bozzetto SN – 002]», «Suggestioni.

La Divina Commedia illustrata» e «AnDante ConMedia» anticipano la nuova stagione del polo culturale regionale.

Sarà seguito da un laboratorio, spazio creativo di condivisione tra bambini e adulti, in cui utilizzando materiali riciclati si costruiranno, tutti insieme, i personaggi della Divina Commedia

Domenica 19 settembre alle 16 «AnDANTE Commedia_La Divina Commedia spiegata a noi stessi» della compagnia Chien Barbu Mal Rasè & Marco Ceccotti. (Corriere TV)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Dante. Sto caricando altre schede. Dante Alighieri. Dante Alighieri ovvero Durante di Alighiero degli Alighieri. Sto caricando altre schede (macitynet.it)

Nella foto il sindaco Salera con il gonfalone della Città, retto dal vice commissario aggiunto della Polizia Locale, dott. Domenico Giordano, davanti al sepolcro di Dante Alighieri. (L'Inchiesta Quotidiano OnLine)

E del resto il vero significato di Dante, torno a dirlo, sta nell’unità dei tre regni che non ammettono amputazioni. Nel De vulgari eloquentia Dante passa in rassegna i vari volgari per rifiutarli tutti a vantaggio della lingua che ha in mente (La Repubblica)

Dante e Montecassino, in mostra il Codice 512: l'antico manoscritto con le tre cantiche

Il progetto vede protagonisti il Centro dantesco, la Dante Alighieri, Ripensando Ravenna, Ravenna Food, Spasso in Ravenna, i commercianti e gli artigiani della zona che hanno vivacizzato la serata con il loro capoprogetto Matteo Bergamaschi del Caffè Teodora (ravennanotizie.it)

Il Mercato Coperto di Ravenna ha ospitato ieri sera la presentazione della guida Incontro a Dante (SBC edizioni), uno strumento informativo che accompagna ravennati e turisti sulle tracce del Sommo Poeta. (ravennanotizie.it)

Ma, oltre al Codice 512, si può ammirare un altro manoscritto: il Codice 257 che appartiene all’Alto Medioevo. «Questa mostra presenta l’elemento distintivo dato dal legame forte tra Dante e Montecassino» ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Grossi (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr