Mafia a Brancaccio e Ciaculli: i nomi e le foto degli arrestati

Mafia a Brancaccio e Ciaculli: i nomi e le foto degli arrestati
Giornale di Sicilia INTERNO

Il territorio, emerge dagli accertamenti degli inquirenti, è fortemente condizionato dalla presenza di cosa nostra e gli imprenditori e i commercianti, prima di avviare le loro attività, sono soliti chiedere l'autorizzazione al referente mafioso della zona.

Questi i fermati nell'operazione antimafia "Stirpe" dei carabinieri e della polizia di Stato: Giuseppe Greco, 63 anni; Ignazio Ingrassia, 71 anni; Giuseppe Giuliano, 58 anni; Giovanni Di Lisciandro, 70 anni; Stefano Nolano, 42 anni; Angelo Vitrano, 63 anni; Maurizio Di Fede, 53 anni; Gaspare Sanseverino, 48 anni; Girolamo Celesia, 53 anni; Sebastiano Caccamo, 66 anni; Giuseppe Ciresi, 32 anni; Onofrio Claudio Palma, 43 anni; Rosario Montalbano, 35 anni; Salvatore Gucciardi, 41 anni; Giuseppe Caserta, 46 anni; Filippo Marcello Tutino, 60 anni. (Giornale di Sicilia)

Su altre testate

Tredici le misure eseguite dalla Polizia, al termine di due anni di indagine sulla scia delle operazioni 'Maredolce 1', 'Maredolce 2' e 'Sperone', concluse tra il 2017 e il 2019. Nuovo colpo al mandamento di Ciaculli a Palermo. (Adnkronos)

L’area che sarà asfaltata in questi giorni era stata adibita a parcheggio provvisorio con della ghiaia, ma vogliamo ora renderla più fruibile e disciplinata con un nuovo manto d’asfalto, strisce e spazi ben delimitati per migliorarla (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Il comune di Palermo si costituirà parte civile Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando commentando l’operazione congiunta di Polizia e Carabinieri che ha portato all’arresto di 16 persone a Brancaccio e Ciaculli (BlogSicilia.it)

Vaccino per chi farà il tampone, prime dosi in ripresa

L'amministrazione comunale ha sempre sostenuto con forza la propria scelta politica di non consentire la creazione di nuovi cimiteri privati in città. Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando commentando l'operazione congiunta di polizia e carabinieri che ha portato al fermo di 16 persone a Brancaccio e Ciaculli (PalermoToday)

Il pizzo durante il lockdown. Nessuno veniva risparmiato dai mafiosi: dai bar alle discoteche, dalle macellerie e piccoli alimentari, dai supermercati ai panifici e addirittura le farmacie, tutti pagavano il pizzo L’operazione antimafia, scattata al termine di due anni di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia, ha decapitato i vertici della mafia di Brancaccio, Ciaculli e Roccella. (Fanpage.it)

Da qualche giorno cominciano a risalire le prime dosi di vaccino, mentre prima, da un po’, eravamo soprattutto impegnati nelle seconde dosi. “Ci siamo fatti un conto – spiega il commissario per l’emergenza Covid, il dottore Renato Costa – tutti quelli che vengono a farsi un tampone da noi sono, generalmente, non vaccinati. (Livesicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr