House of Cards: Kevin Spacey deve 31 milioni alla produzione per molestie

House of Cards: Kevin Spacey deve 31 milioni alla produzione per molestie

Kevin Spacey deve 31 milioni di dollari alla produzione di House of Cards. L’attore premio Oscar Kevin Spacey è da anni, ormai, sotto le luci dei riflettori: non più per la sua carriera artistica, brillante fino a qualche anno fa, ma per le accuse di molestie e abusi sessuali che lo hanno coinvolto negli ultimi anni.

L’attore è obbligato a pagare quasi 31 milioni di dollari di danni, per presunta cattiva condotta e abusi sessuali dietro le quinte. (Nanopress)

Su altri media

Spacey, che ha interpretato il protagonista Frank Underwood dal 2013, per 5 stagioni, venne licenziato alla fine del 2017, quando si ritrovò accusato da giovani uomini di una serie di molestie sessuali. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

L'attore Kevin Spacey dovrà pagare 31 milioni di dollari alla società di produzione che lo ha licenziato dalla popolare serie “House of Cards” dopo che sono emerse accuse di molestie sessuali. (L'Unione Sarda.it)

Da un ventennio lavorava per il Comune. Il funerale si svolgerà venerdì mattina (Ticinonline)

Kevin Spacey, altri 31 milioni di guai

L’interprete di Frank Underwood era stato rimosso dal cast durante le riprese della sesta stagione dopo le accuse di aver molestato dei giovani, tra cui un assistente della produzione. Kevin Spacey ha successivamente negato di aver molestato qualcuno. (BadTaste.it TV)

La somma andrà versata nelle casse della MRC, la casa di produzione di House of Cards, ritenuta gravemente danneggiata dalle conseguenze della condotta sul set di Spacey e dai successivi danni di immagine che le accuse su di lui pendenti hanno provocato alla serie. (Sky Tg24 )

Nel frattempo cadono due accuse e vengono archiviati due casi. Invece è ormai da sei anni che la vita di Spacey rotola verso il fondo. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr