UFFICIALE – Il programma del 4 maggio: la squadra non salirà a Superga

Toro News SPORT

Superga, il 4 maggio, è divenuto così un luogo di culto, di aggregazione e di meditazione, con la Santa Messa celebrata nella Basilica.

Alle 16.40 la celebrazione di Don Robella al Filadelfia. Redazione Toro News. Anche quest'anno, come già avvenuto nel 2020, il programma del 4 maggio subirà alcuni cambiamenti.

L'emergenza sanitaria impedirà infatti alla squadra di salire nel pomeriggio al Colle di Superga per evitare assembramenti. (Toro News)

Su altre fonti

Bisogna stare attenti, non creare assembramenti e una cerimonia per il Grande Torino a Superga rischiava di essere un'occasione di contagio Come si può spiegare il fatto che, a così tanti anni di distanza, il Grande Torino sia sempre così amato? (newsbiella.it)

Nella prima sala, infatti, si trova la teca con la maglia di Virgilio Maroso (dono di Bruno Giorgi), indossata in occasione della tournée in Brasile del Grande Torino nell’estate del 1948. Un’altra testimonianza legata alla memoria del Grande Torino esposta al Museo del Calcio è la spilla di Romeo Menti (dono di Titti Menti). (Torino FC)

La donna partecipa alle celebrazioni in forma ridotta davanti alla lapide che ricorda le vittime del disastro aereo. (LaPresse) Commemorazioni in forma ridotta per il secondo anno consecutivo a Torino nel giorno del 72esimo anniversario della tragedia di Superga, che mise fine al Grande Torino. (LaPresse)

Grande Torino, il Covid ferma le manifestazioni

Nel giorno che ha segnato la tragedia di Superga, il 4 maggio, il Museo del Calcio, che raccoglie la storia della Nazionale, espone una serie di oggetti dedicati alla memoria del Grande Torino. Il Museo del Calcio ha voluto ricordare il Grande Torino, il suo comporre quasi per intero la squadra Nazionale, la sua storia, il senso di appartenenza e il suo legame forte con le generazioni (Calcio e Finanza)

“E’ stata un cosa inaspettata, una grande emozione”, ha detto poi il presidente del Torino Il patron granata alla celebrazione a 72 anni dal disastro aereo. (LaPresse) Urbano Cairo, presidente del Torino, invitato da Franco Ossola – figlio dell’attaccante del Grande Torino – ha letto i nomi delle vittime del disastro aereo di Superga, dove morirono 31 persone tra cui l’intera squadra granata di ritorno da un’amichevole con il Lisbona. (LaPresse)

La sera, infine, la Mole Antonelliana si colorerà di granata per l’omaggio della città ad una delle squadre di calcio più forti di tutti i tempi Così domani nel giorno del 72esimo anniversario della tragedia che vide sparire il Grande Torino non è prevista nessuna commemorazione ufficiale sulla collina che domina Torino, il luogo dello schianto del trimotore. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr