Muro di Pd e M5S contro Berlusconi: “Candidatura divisiva e irricevibile”

Muro di Pd e M5S contro Berlusconi: “Candidatura divisiva e irricevibile”
La Stampa INTERNO

Ma non ci sono tentennamenti o occhieggiamenti.

La sola idea di vedere Silvio Berlusconi al Quirinale produce l’orticaria nei leader della sinistra e ancor di più tra i suoi elettori.

Il Popolo viola, per dire, è già pronto ai girotondi

La reazione del mondo di centrosinistra oscilla tra un più garbato «il nome di Berlusconi è divisivo» a un più secco «Irricevibile».

(La Stampa)

La notizia riportata su altri giornali

Roma, 15 gen – Come ampiamente previsto, il centrodestra candida Silvio Berlusconi al Quirinale: starà al leader di Forza Italia sciogliere la riserva o, in caso di un passo indietro, indicare un altro candidato. (Il Primato Nazionale)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Questa la reazione a caldo di Enrico Letta, un istante dopo la candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale. (ilmattino.it)

Intanto, proprio dopo il vertice, cambiano le quotazioni dei bookmakers e si fa più forte la posizione di Silvio Berlusconi, candidato prescelto dal centrodestra. Vale 15 volte la posta invece Pier Ferdinando Casini, mentre sale a 17 la presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati (Cronaca Qui)

Verso le elezioni del presidente della Repubblica, S. Berlusconi tra i vari candidati

Probabilmente la stessa destra non oserebbe insistere per tentare la sorte su un secondo nome dopo la bocciatura del primo Intanto bisognerà vedere quando scatteranno la possibilità e la necessità di passare alla strategia di riserva, peraltro al momento inesistente. (Il Dubbio)

Ascolta la versione audio dell’articolo. Dovremo aspettare almeno un’altra settimana per sapere se Silvio Berlusconi sarà ufficialmente candidato al Quirinale. I numeri non ci sono. Al momento però Berlusconi non può farlo perché i numeri non ci sono e per questo un nuovo vertice si terrà tra mercoledì e giovedì prossimo. (Roccarainola.net)

I leader della coalizione hanno convenuto che Silvio Berlusconi sia la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’alta carica con l’autorevolezza e l’esperienza che il paese merita e che gli italiani si attendono. (TeleradioNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr