Apple deve costruire gli iPhone negli USA, secondo Tesla

Apple deve costruire gli iPhone negli USA, secondo Tesla
Telefonino.net SCIENZA E TECNOLOGIA

Parte di ciò, afferma Straubel, è dovuto al fatto che gli Stati Uniti “non ci hanno provato“

Il co-fondatore di Tesla afferma che Apple dovrebbe “assolutamente” costruire iPhone negli Stati Uniti.

In un momento interessante verso la fine, Calacanis ha chiesto a Straubel se Apple poteva produrre iPhone negli Stati Uniti.

Potrebbero essere fatti gli iPhone qui?

Perché Apple non costruisce gli iPhone in America?

(Telefonino.net)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Dopo l’invio della prima e-mail che informava Apple sulla vulnerabilità zero-day presente su iOS, l’azienda aveva risposto dopo sole 6 ore chiedendo al ricercatore di non divulgare tali informazioni. Con iOS 15.0.2, Apple avrebbe corretto una vulnerabilità zero-day che, stando a quanto riferito da un ricercatore di sicurezza, non contiene però alcun riferimento a chi ha scoperto il problema e lo ha segnalato ad Apple. (iPhone Italia)

Tiny Wings è unodei casual games più amati di sempre. In questa versione ci sono anche 30 livelli creati a mano nella nuova modalità “Scuola di volo”. (iPhone Italia)

Ricordiamo che TSMC produce tutti i chip A15 Bionic utilizzati da Apple sulla gamma iPhone 13 fornitore esclusivo dei processori utilizzati da Apple su iPhone, iPad e Mac M1, ha annunciato i piani per la costruzione di un nuovo stabilimento in Giappone. (iPhone Italia)

MacBook Pro 2021, quali saranno le novità? - Mac - iPhone Italia

È il momento degli Apple Macbook Pro. Lato software, invece, col lancio dei Macbook Pro verrà ufficialmente rilasciato il nuovo macOS Monterey. (Vanity Fair Italia)

Dallo studio, emerge però che Apple ha aumentato i prezzi degli iPhone di circa il 26% in più rispetto ai tassi d’inflazione di gran parte dei paesi. Questo significa che acquistare un iPhone di punta costa 154$ in più in termini reali rispetto al primo modello. (iPhone Italia)

Ricarica MagSafe come i vecchi modelli di MacBook Pro, ma con velocità di ricarica più elevate e un power brick ridisegnato per aumentare eventualmente le prestazioni quando il MacBook Pro non è collegato all’alimentazione. (SlideToMac - Il blog italiano su Mac e OSX)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr