Intesa, BofA conferma buy e alza la stima sul dividendo

Milano Finanza ECONOMIA

BofA conferma la raccomandazione buy su Intesa Sanpaolo (+2,04% a 2,58 euro) con prezzo obiettivo a 3 euro.

Negli ultimi 10 anni Intesa Sanpaolo ha generato total return cumulati del 200%, superando l'ampia maggioranza delle banche europee", spiegano gli analisti.

Il giudizio arriva dopo che ieri Intesa Sanpaolo ha premiato gli azionisti con la distribuzione di dividendi per 1,93 miliardi di euro

Per il BofA dunque, Intesa Sanpaolo è "una scelta ovvia per quanto riguarda i rendimenti totali per gli azionisti". (Milano Finanza)

Se ne è parlato anche su altri media

Intesa Sanpaolo lunedì staccherà una corposa cedola di 0,0996 euro per azione e pertanto oggi è l’ultimo giorno utile per prendere possesso di azioni Intesa e aver diritto a incassare il dividendo. Intesa Sanpaolo sugli scudi in attesa del corposo dividendo che verrà staccato lunedì 18 ottobre. (Finanzaonline.com)

Negli ultimi 10 anni Intesa Sanpaolo ha generato total return cumulati del 200%, superando l'ampia maggioranza delle banche europee", spiegano gli analisti. Per il BofA dunque, Intesa Sanpaolo è "una scelta ovvia per quanto riguarda i rendimenti totali per gli azionisti". (Milano Finanza)

Il gruppo bancario ricerca nuovo personale da inserire nelle filiali in Italia. Intesa Sanpaolo, gruppo bancario leader in Italia, assumerà oltre 70 nuove figure tra le quali: Gestori di Filiale, i quali dovranno sviluppare e gestire il portafoglio clienti, relazionarsi con i clienti, lavorare all’interno di un team e di un contesto strutturato per raggiungere gli obiettivi, aggiornarsi costantemente sui trend di mercato e sulle innovazioni;. (Soverato Web)

Convinti acquisti oggi sul titolo Intesa Sanpaolo che segna 2% a 2,5755 euro e se mantenesse tali livelli andrebbe a chiudere sui massimi a oltre tre anni. Tale distribuzione, aggiungendosi ai 694 milioni di dividendi cash, deliberati ad aprile e corrisposti a maggio 2021, porta al pagamento di un ammontare complessivo per il 2020 corrispondente a un payout ratio pari al 75% dei 3. (Finanzaonline.com)

La distribuzione avrà luogo il 20 ottobre 2021, con stacco della cedola il 18 ottobre e record date il 19 ottobre. La suddetta distribuzione di riserve sarà soggetta allo stesso regime fiscale della distribuzione di dividendi. (Quotidiano di Sicilia)

Banca Intesa Sanpaolo stacca una maxicedola da 1,9 miliardi ai soci. Nonostante la notevole distribuzione di ricchezza, Intesa Sanpaolo è riuscita al contempo a migliorare la situazione patrimoniale: al 30 giugno scorso lo stock di crediti deteriorati è sceso a 19,3 miliardi, 45 miliardi in meno rispetto al picco del 2015 (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr