Wall Street stretta nella morsa della paura per la variante nu. Boeing e compagnie aeree al tappeto, bene titoli lockdown come Zoom e Peloton

Finanzaonline.com ECONOMIA

Wall Street in preda alla paura della variante nu o anche variante sudafricana, conferma la forte ondata ribassista emersa in premercato.

A Wall Street crollano soprattutto i titoli legati al settore viaggi e turismo.

Panico sull'azionario globale per la notizia relativa alla scoperta della variante Nu in Sud Africa.

Ieri Didi ha chiuso la sessione di Wall Street a $8,11, in calo di ben il 42% rispetto al prezzo dell'Ipo di luglio, pari a 14 dollari

La nuova variante, denominata B. (Finanzaonline.com)

Ne parlano anche altre fonti

Il ministro sudafricano della Salute ha definito «ingiustificata la reazione dei paesi europei alla nuova variante». Ieri, secondo i dati del ministero della Salute, i nuovi casi di Covid 19 sono stati 13. (Italia Oggi)

In sole due settimane, già tre quarti dei casi in Sudafrica sono attribuibili a B.1.1.529. È il codice assegnato alla variante di nuovo coronavirus che sta mettendo in allerta la comunità internazionale. (ISPI)

I mercati azionari europei chiudono tutti pesantemente negativi per la nuova variante Covid e il collasso dei prezzi dell’energia. Variante sudafricana, borse in picchiata. Wall Street ha aperto in forte calo. (Il Secolo d'Italia)

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

In attesa delle partite di marzo della nazionale azzurra, che ci diranno se l‘Italia sarà protagonista al Mondiale di Qatar 2022, il presidente della Figc Gabriele Gravina è intervenuto ai microfoni di Sky Sport. (Calcio In Pillole)

In caduta anche prezzo del petrolio Wti, sceso al Nymex sotto i 70 dollari al barile. A Piazza Affari brilla Diasorin, che riporta un +5,55% (Pfizer vola a Wall Street, segnando +6,8%) (Bizjournal.it - Liguria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr