Francesca Fioretti, le prime parole dopo la sentenza sulla morte di Astori

Francesca Fioretti, le prime parole dopo la sentenza sulla morte di Astori
Approfondimenti:
YouMovies SPORT

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE> > > Francesca Fioretti ricorda Davide Astori, il post commuove. Restiamo quindi in attesa della sua uscita con la speranza che lei e la sua piccola possano trovare pace

Francesca Fioretti dopo la sentenza su Astori torna sui social e racconta la sua storia: ecco in che modo.

Solo ieri è stata data la sentenza che ha condannato ad un anno di reclusione il medico sportivo per omicidio colposo, a quanto pare il giovane sportivo poteva essere salvato. (YouMovies)

Se ne è parlato anche su altri giornali

“Ho pensato spesso di scrivere la mia storia, la nostra storia. Questa è la mia storia, questa è la stanza dove vi chiedo di sedervi e, nel silenzio, aiutarmi a raccontarla” (Gossip News)

Come riportato dall’ANSA, è arrivata la condanna per Giorgio Galanti, medico pratese reo di aver falsificato un certificato relativo a un approfondimento eseguito per osservare le risposte del muscolo cardiaco del calciatore della Fiorentina nella primavera del 2018. (Juventus News 24)

Il tribunale di Firenze, con questa motivazione, ha condannato a 1 anno di reclusione il professor Giorgio Galanti, unico imputato per la morte del capitano della Fiorentina, stroncato da arresto cardiaco il 4 marzo del 2018 mentre era in ritiro con la squadra in un albergo a Udine. (Fcinternews.it)

F. FIORETTI, Ho scritto il libro della nostra storia

Davide Astori ( SPECIALE ) , per la giustizia fu omicidio colposo. Lo ha deciso il gup Antonio Pezzuti, condannando il professor Giorgio Galanti, ex direttore del centro di medicina dello sport di Careggi, a un anno di reclusione e a un milione e 90 mila euro di danni: 250 mila a favore della compagna del calciatore Francesca Fioretti, 240 mila per la figlia Vittoria, i restanti 600 mila per i genitori del capitano viola, Renato e Giovanna, e per i fratelli Marco e Bruno – | VIDEO Parla Francesca Fioretti, a un anno dalla morte del fidanzato Davide Astori: “Per me, ogni giorno è il 4 marzo…” – GUARDA LA MORTE- Davide morì per problemi cardiaci in un hotel di Udine il 4 marzo 2018, mentre si trovava in ritiro con la Fiorentina ( GUARDA ) . (OGGI)

Holter e risonanze magnetiche avrebbero permesso ai dottori di scoprire che Davide era a rischio e andava fermato Esami più accurati avrebbero evidenziato la natura del nemico silenzioso. (Milan News)

Questo libro sarà tante cose, forse non riuscirà a esserne fino in fondo solo una.Raccoglierà il mio mutamento, raccoglierà la mia consapevolezza. Un libro che racconta la storia del capitano viola e la sua compagna appunto dal titolo "Io sono più amore". (Firenze Viola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr