Quattro imprese cremonesi da domani alla fiera Ecomondo

Cremonaoggi ECONOMIA

Torna in presenza alla fiera di Rimini da domani, martedì 26 ottobre, fino a venerdì 29, la rassegna Ecomondo dedicata alla green economy, in abbinamento con Key Energy, salone delle energie rinnovabili.

Nell’ambito della parte convegnistica si parlerà di sanificazione degli ambienti, tema oggi imprescindibile

Tra i temi di Ecomondo: tecnologie, innovazione, start-up, istituzioni europee e governative, internazionalizzazione. (Cremonaoggi)

Se ne è parlato anche su altri media

L'Italia però è ancora molto lontana dal target di 6 milioni di auto elettriche al 2030.Nel 2020 in Italia la vendita di nuove auto è calata del 28%,rispetto al 2019, anche se la riduzione sembra rientrare nel 2021 Green economy, emissioni di gas serra in Italia crescono nel 2021, +6% Nel 2020 1300 eventi estremi, nel 2011 erano 400. (Rai News)

La ricetta degli Stati generali della Green economy per la transizione dell’Italia. La 10° edizione degli Stati generali della Green economy guarda alle sfide dei prossimi 10 anni, l’orizzonte imposto dalla nuova legge Clima dell’Unione Europea che ha messo nero su bianco i nuovi obiettivi per la transizione ecologica del continente. (Rinnovabili)

Il ritorno in presenza, nell’occasione, si accompagna a un format innovativo che unisce in un’unica piattaforma tutti i settori dell’economia circolare: dal recupero di materia ed energia allo sviluppo sostenibile A completare la delegazione trentina anche Trentino Marketing, che dal 2014 sostiene iniziative e progetti per lo sviluppo di un turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente. (la VOCE del TRENTINO)

Alla fiera, infatti, aprono i battenti Ecomondo e Key Energy, dedicate al mondo dell’economia circolare e delle energie rinnovabili. Per Fabio Fava, presidente del comitato scientifico della manifestazione, «Ecomondo lavorerà molto sulle “nature based solutions”. (Corriere Romagna)

Greenpeace è l’organizzazione ambientalista indipendente alla quale Basta Plastica in Mare riconosce una seria volontà di denuncia dell’inquinamento causato dalla plastica in mare. A seguire, sabato 30 ottobre, al Parco Naturale di Monte San Bartolo, una giornata d’azione in collaborazione con Greenpeace. (News Rimini)

I maggiori disagi – fa sapere il Comune – vengono registrati nelle ore di punta, cioè in concomitanza degli orari di accesso e uscita dalle scuole e con l’apertura-chiusura delle attività commerciali. Inibito l’accesso dalla Statale 16 in via della Fiera, anche il traffico proveniente da via della Grotta Rossa viene deviato nella direzione nord e sud. (News Rimini)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr