Addio agli iPod: a 21 anni dal primo modello, Apple ha annunciato di aver smesso di produrli

Addio agli iPod: a 21 anni dal primo modello, Apple ha annunciato di aver smesso di produrli
SulPanaro SCIENZA E TECNOLOGIA

. Seguici su Facebook:. sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut

Nei primi anni 2000, l’evoluzione, che ha portato alla nascita di diversi modelli di iPod: dagli iPod mini, agli iPod nano, più sottili, e agli iPod shuffle, senza schermo; poi, gli iPod touch, l’ultima generazione.

Addio agli iPod: a 21 anni dal primo modello, Apple ha annunciato di aver smesso di produrli. (SulPanaro)

Ne parlano anche altri giornali

Dal primo con la ruota cliccabile presentato nel lontano 2001 sino all’ultimo Touch, i modelli si sono susseguiti in questi vent’anni. Ad annunciarlo è l’azienda stessa che ha intitolato un post del suo blog con un laconico “La musica va avanti”. (Commenti Memorabili)

A posteriori possiamo dire che l’iPod è stato la prima pietra tombale sul formato fisico, ormai appannaggio soltanto di noi super appassionati, o strumento di marketing nei temibili firmacopie, o forse una specie di gadget come altri. (Rivista Studio)

Insomma, chi ne conserva uno nel cassetto o sullo scaffale si ritrova a sorpresa con un piccolo gioiello. La linea iPod ha compiuto vent’anni nell’autunno dello scorso anno (Punto Informatico)

Addio iPod, e grazie per tutto quello che hai fatto per noi

Non è durata moltissimo: nel giro di qualche anno gli smartphone hanno prima sostituito quel dispositivo, le piattaforme di streaming digitale hanno fatto il resto, rendendolo di fatto inutile. Fine di una rivoluzione. (Radio Monte Carlo)

A quel punto, in California è già tutto deciso e pianificato: nel 2019 viene lanciato “Touch”, settima e ultima generazione. Certo, c’era stato un passaggio precedente necessario: iTunes, un negozio di musica solo digitale che poi sarebbe stato ampliato a film, eBook e podcast. (QC QuotidianoCanavese)

Soprattutto, Steve Jobs è l’idea che la vita debba essere una sfida, una cavalcata da affrontare con gusto e passione. La trasformazione continua. Steve Jobs queste cose le ha capite sia a livello personale (molte persone più o meno ci riescono) che soprattutto a livello imprenditoriale (macitynet.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr