Covid. Vaccini dal medico di famiglia. Anelli (Fnomceo): “Si apre una nuova fase”

Covid. Vaccini dal medico di famiglia. Anelli (Fnomceo): “Si apre una nuova fase”
Quotidiano Sanità SALUTE

22 febbraio 2021. . Altri articoli in Lavoro e Professioni. . “Si potrà fare il vaccino nello studio del proprio medico, a domicilio o presso strutture individuate dalle Regioni – conclude Anelli -

Vaccini dal medico di famiglia.

22 FEB - “Il protocollo d'intesa firmato al Ministero della Salute fra le Regioni e i rappresentanti dei medici di famiglia apre, nei fatti, una nuova fase del piano vaccinale anti Covid”. (Quotidiano Sanità)

Su altri giornali

Già tutto previsto per l’individuazione di spazi esterni agli studi dei medici di famiglia. 22 FEB - Gentile Direttore,. in riferimento alle dichiarazioni rese a mezzo stampa dal Presidente dell'Ordine di Trento, dr. (Quotidiano Sanità)

L’Ausl Romagna assicurerà la vaccinazione a domicilio contattando direttamente il famigliareassistito sulla base della segnalazione ricevuta dal medico di medicina generale. Prosegue intanto la campagna vaccinale degli over 85. (il Resto del Carlino)

Vaccini dai medici di base senza vincoli per fasce d?età. Alcuni dati preliminari la indicano anche come più 'pat… - Frances43279623 : @matteosalvinimi @isatovaglieri Veramente è stato lei a dire che non le importava se aveva sbagliato la UE o aveva… - infoitsalute : Nuovo DPCM, dai vaccini alle scuole: Tutti i possibili cambiamenti - (Zazoom Blog)

Vaccini, Rostan: "Supporto medici di famiglia sia equo in tutte le regioni"

"Il recepimento dell'Accordo - spiega una nota della Regione - consentirà, a partire dall'esperienza maturata dai medici di medicina generale nell'attività di somministrazione dei vaccini, una efficace diffusione capillare sul territorio regionale e una maggiore partecipazione dei cittadini al programma vaccinale grazie al rapporto di fiducia che lega i medici di assistenza primaria ai loro assistiti" Anche i medici di famiglia parteciperanno alla campagna di vaccinazione anti Covid-19 in Valle d'Aosta. (Valledaostaglocal.it)

Sul tavolo i modi di realizzazione:presso gli studi medici a seconda dei vaccini da impiegare c’è la necessità di appositi frigo e personale amministrativo ed infiermeristico Siglato il Protocollo d’intesa nazionale tra Governo, Regioni e i sindacati dei medici di famiglia per il loro coinvolgimento nella campagna di vaccinazione anti-covid. (Irpinia TV)

Determinante sarà l’attività delle Regioni che dovranno garantire a tutti i cittadini uguali opportunità monitorando e intervenendo per tempo per fronteggiare la carenza di medici di famiglia che rischia di penalizzare oltremodo l’utenza in diverse aree del Paese ed in particolare nelle regioni Meridionali” (larampa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr