Ferrari: la squadra c'è, i piloti anche, ora serve la macchina

Ferrari: la squadra c'è, i piloti anche, ora serve la macchina
Per saperne di più:
Motorsport.com, Edizione: Italia SPORT

Charles Leclerc, Ferrari SF21 subito dopo il doppio pit sto della Scuderia Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

E proprio come è accaduto sul tracciato francese, Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno dovuto fare i conti con l’usura degli pneumatici.

La squadra c’è, i piloti anche, e il team nel suo complesso sembra essere cresciuto bene durante un 2021 indubbiamente migliore della stagione precedente ma ancora lontano dagli obiettivi che Ferrari si pone per motivi di. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Se ne è parlato anche su altre testate

Non vediamo l’ora che si concluda quest’anno”. Tutti ripartiranno da zero il prossimo anno e sbagliare il progetto sarebbe una vera e propria tragedia per Binotto ed i propri uomini che ripiomberebbero nell’incubo vissuto nel 2014, anno dell’introduzione dei propulsori ibridi (OA Sport)

Sapevamo che poteva essere molto vicino, ma il nostro obiettivo principale per il 2021 non era il terzo posto Tutti i nostri sforzi si sono concentrati fin dall’inizio sull’auto per il 2022” in vista dei nuovi regolamenti. (Sportface.it)

Volevamo provare a fare squadra in tutto e migliorare i dettagli: il terzo posto è stato solo il risultato Tutti i nostri sforzi si sono concentrati fin dall'inizio sull'auto per il 2022". (La Gazzetta dello Sport)

La Ferrari svela il bluff a fine Mondiale: “Non abbiamo mai sviluppato la SF21”

Queste parole di Mattia Binotto, direttore sportivo della Ferrari, sono state rilasciate al portale tedesco "Motorsport-Total" e riassumono quello che sta succedendo nella scuderia di Maranello in questo finale di Formula1. (Corriere dello Sport.it)

Tuttavia, nonostante tutte le difficoltà, la situazione della scuderia di Maranello non è negativa considerando tutte le variabili sfavorevoli. Un campionato dove la Rossa vuol tornare competitiva per vincere delle gare e scontrarsi con Red Bull e Mercedes al meglio delle proprie possibilità. (Eurosport.it)

Dopo la corsa al Paul Ricard (il GP di Francia, ndr) la squadra ha sviluppato tanti piccoli strumenti e metodologie per cercare di fare le cose meglio. Abbiamo fatto molti progressi – ha infine chiosato Mattia Binotto – e questo è fantastico, soprattutto per quello che dovremo fare nel 2022" (Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr