Lavoratori dello spettacolo in presidio: "Da un anno senza lavoro, ridateci dignità" | VIDEO

Lavoratori dello spettacolo in presidio: Da un anno senza lavoro, ridateci dignità | VIDEO
BolognaToday INTERNO

La mobilitazione è stata promossa dalla rete Professionisti Spettacolo e Cultura - Emergenza Continua, Rete Intersindacale Risp e Adl Cobas Emilia-Romagna.

Presente anche l'attore Alessandro Bergonzoni che si augura al più presto una riapertura dei teatri e dei luoghi della cultura in sicurezza.

Anche a Bologna lavoratrici e lavoratori dello spettacolo sono scesi in piazza per chiedere al governo un intervento concreto ad un anno esatto dallo stop agli eventi culturali dovuto all'emergenza sanitaria. (BolognaToday)

Su altri giornali

I lavoratori del settore si sono riuniti davanti al Teatro Mercadante di Napoli per protestare e chiedere immediati ristori Omar aveva dichiarato di poter andare avanti ancora per poco e quando non ce l'ha fatta si è tolto la vita con una pistola. (NapoliToday)

Su questo Valeria Arzenton commenta: «È necessario come non mai vedere con gli occhi del futuro, traendo forza dall’esperienza passata ma con la spinta crescente verso valori sempre più europei e cosmopoliti. (PadovaOggi)

Altro aspetto fondamentale riguarda il sostegno che arriva da parte dello Stato: se permette di riaprire con solo il 30 per cento dei posti pieni, potrebbe acquistare i biglietti restanti". (Fanpage.it)

Roma, protesta dei lavoratori dello spettacolo in piazza Montecitorio

L'occasione del piano europeo contro la pandemia non deve essere sprecato: serve un investimento sulla cultura e sullo spettacolo", ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, davanti al Teatro dell'Opera di Roma, dove hanno manifestato i lavoratori dello spettacolo (Rai News)

L'iniziativa, tiene a precisare, "non è una protesta, quanto una necessità di riaccendere la luce sul teatro. Foto Riccardo Siano (siano). Alle 21,20 arrivano anche i carabinieri chiamati da qualcuno che temeva assembramenti: controllo dei documenti ai presenti, e la serata prosegue. (La Repubblica)

Eugenia e Giacomo, giovani danzatori precari del corpo di ballo dell'Opera di Roma sperano soprattutto di poter rientrare al più presto in teatro anche solo per provare "perché siamo fermi da un anno e come lavoratori precari non veniamo impiegati negli spettacoli in streaming" Centinaia di lavoratori dello spettacolo hanno dato vita a un corteo di protesta, arrivato in piazza Montecitorio a Roma, in occasione della manifestazione nazionale del settore che si è svolta oggi in molte città italiane. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr