Prost non ha dubbi: “Alonso il miglior pilota in pista”

Altri dettagli:
FormulaPassion.it SPORT

Una prestazione da applausi che ha convinto anche altre leggende della Formula 1 come Alain Prost, oggi presente in qualità di direttore non esecutivo della squadra francese.

Sette anni dopo l’ultimo podio conquistato con la Ferrari in Ungheria, nel 2014, Fernando Alonso è tornato a stappare lo champagne a conclusione del Gran Premio del Qatar, riuscendoci al termine di una gara superlativa al volante dell’Alpine celebrata con il terzo posto. (FormulaPassion.it)

Ne parlano anche altri giornali

L'anno prossimo sarà un reset per tutti e spetterà a noi costruire una macchina veloce. Non sarà come quest'anno una continuazione del precedente, ma nel 2022 tutti avranno le stesse carte quindi dovremmo giocarle nel modo più intelligente e se siamo nelle posizioni di vertice sarei pronto a battagliare". (Corriere dello Sport.it)

Ottimo ritmo per tutta la gara poi, ma come detto in precedenza non affatto sufficiente ad impensierire sua maestà Lewis Hamilton. Come la scorsa settimana, in 2^ posizione c’è Verstappen, mentre al 3° posto troviamo un super Fernando Alonso! (FUNOANALISITECNICA)

Lo spagnolo torna sul podio in F1 sul quale mancava dal GP di Ungheria del 2014, quando era ancora pilota Ferrari Hamilton ha dominato la scena andando a conquistare una vittoria netta, mentre Verstappen - penalizzato - chiude in seconda posizione cercando di limitare quanto più possibile i danni. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

L'editoriale del Direttore: una meravigliosa notte con tre diavolacci

Non è come quest’anno, che era una continuazione dell’ultimo, ma nel 2022 tutti hanno le stesse carte quindi dobbiamo giocare in modo più intelligente e, si spera, creare una macchina veloce e se siamo in quella posizione sarei pronto a battagliare”. (Virgilio Sport)

Forse ha ragione chi ha pronosticato che dopo il successo in Brasile il vero favorito per la volata iridata della F1 è Lewis Hamilton e non il Max Verstappen ancora leader della classifica. Lewis Hamilton: 9 Dal Brasile al Qatar la «legge di Lewis» prevedeva solo il primo posto: la doppietta nel «back to back» continentale era condizione imprescindibile per provare a riaprire la corsa iridata. (Corriere della Sera)

Il terz'ultimo round della stagione lancia un finalone all’arma bianca da giocarsi tra Arabia Saudita e Abu Dhabi. Era dal 2014, nell’ultima stagione ferrarista dello spagnolo, che non assaporava il giusto inebriante sul podio di un Gp di F. (Autosprint.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr