Pensioni, ipotesi anticipo a 63/64 anni con quota contributiva

Pensioni, ipotesi anticipo a 63/64 anni con quota contributiva
leggo.it INTERNO

Questa proposta consentirebbe una certa flessibilità nell'età di accesso alla pensione, una anticipazione e potremmo definirla una sorta di Ape contributiva».

Per il presidente dell'Istituto si potrebbero, inoltre «prevedere anche meccanismi di staffetta generazionale, anche in relazione a contratti part time»

Anticipare le pensioni a 63/64 anni con la sola quota contributiva, rilasciando la parte retributiva a 67 anni. (leggo.it)

Ne parlano anche altri giornali

E’ chiaro che la strada per una riforma organica è lunga e complessa. E’ in un documento inviato al Governo che viene chiesta una via d’uscita posta a 62 o anche 63 anni ad aggiungersi all’Ape sociale rafforzata. (iLoveTrading)

Possibilità che tuttavia sembra destinata a (Teleborsa)

Dal punto di vista finanziario, il presidente dell'Inps ha assicurato che è qualcosa di assolutamente fattibile dal punto di vista finanziario, " non grava sui conti dello Stato, si potrebbe prevedere un periodo minimo di contribuzione di 20 anni, e aver maturato una quota contributiva di pensione pari a 1,2 volte l'assegno sociale ". (ilGiornale.it)

Pensioni anticipate 2021, quota 41 fa il pieno di consensi: sarà questa la strada?

Tuttavia esiste una clausola di salvaguardia che impedisce che questo coefficiente possa scendere sotto “1”, ma la mancata svalutazione del montante contributivo sarà recuperata sulla prima rivalutazione positiva utile. (InvestireOggi.it)

Per favorire la semplificazione Tridico ha inoltre suggerito di inserire nella norma sull'Ape sociale la necessità di avere nei flussi Uniemens anche il codice professionale dell'assicurato. (Today.it)

Tra le varie proposte espresse una, tra i nostri lettori, pare aver trovato maggiori consensi ossia la quota 41. Punto fermo 41 anni di contributi senza vincoli anagrafici e senza penalizzazioni, bastano e avanzano. (Pensioni Per Tutti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr