Mercedes-Red Bull, Shovlin: “Non abbiamo punti di forza”

Mercedes-Red Bull, Shovlin: “Non abbiamo punti di forza”
Per saperne di più:
FormulaPassion.it SPORT

In Bahrain non c’era un punto del tracciato in cui fossimo più veloci della Red Bull, la quale invece era imprendibile specialmente alla Curva-9 e alla Curva-10″.

Penso che il 2021 sarà un campionato giocato su margini ristretti, non si arriverà ad un punto in cui grazie allo sviluppo saremo nettamente davanti alla Red Bull così come mi auguro che non accada il contrario”, ha aggiunto Shovlin

“Non abbiamo punti di forza rispetto alla Red Bull – l’analisi del responsabile degli ingegneri in pista della Mercedes Andrew Shovlin riportata dalla testata inglese Racefans. (FormulaPassion.it)

Ne parlano anche altri giornali

Max Verstappen in qualifica è stato più veloce nettamente di uno specialista del giro secco come Lewis Hamilton e in partenza ha mantenuto la leadership. (FormulaPassion.it)

Ai microfoni di ServusTV l'esperto ingegnere britannico ha infatti lodato le qualità di Lewis Hamilton come "spia" nel parco chiuso (quando dunque le varie scuderie non possono tenere nascoste le proprie monoposto). (Sport Fanpage)

In questo modo il responsabile degli ingegneri in pista della Mercedes, Andrew Shovlin, parla delle problematiche della scuderia di Brackley rispetto alle scorse stagioni. Penso che il 2021 sarà un campionato giocato su margini ristretti, non si arriverà ad un punto in cui grazie allo sviluppo saremo nettamente davanti alla Red Bull così come mi auguro che non accada il contrario” (Corriere dello Sport.it)

F1, Sticchi Damiani su un Gp a Roma: "Difficile, costi molto elevati"

L'attuale situazione, con il mondo alle prese con la pandemia e gli incassi che si riducono vertiginosamente, mettono anche il mondo della Formula 1 nella condizione di dover risparmiare rispetto alle scorse stagioni, quando gli introiti erano di ben altro tipo. (Corriere dello Sport.it)

A farne le spese è anche un mondo dorato come quello della Formula Uno, che sembra essere intenzionato a correre ai ripari introducendo un tetto agli stipendi dei piloti. La Federazione Internazionale e Liberty Media starebbero pensando di introdurre un limite agli stipendi dei piloti di Formula 1. (AutoMotoriNews)

Penso, però che nel futuro si potrebbero fare più Gp di Formula E in Italia, mantenendo sempre Roma e aggiungendo altre tappe. E' piu' facile immaginare questo per il futuro, e non la Formula 1 a Roma" (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr