Green pass: portuali Trieste, da Stato istigazione a violenza

LaPresse INTERNO

“Siamo in 400 portuali – ha aggiunto Puzzer – qui oggi.

Se non avete il green pass non potete lavorare”

Sappiamo che anche a Genova i portuali hanno bloccato il porto: grazie agli amici genovesi, agli amici triestini, a chi è qui.

(LaPresse) – “Lo Stato italiano ha fatto un’istigazione alla violenza.

Lo ha detto il portavoce del Coordinamento lavoratori portuali di Trieste (Clpt), Stefano Puzzer, parlando ai partecipanti alla protesta del Clpt contro l’obbligo del green pass per l’accesso al lavoro in corso da stamattina al molo 4 del Porto di Trieste. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri giornali

I rappresentanti dei lavoratori portuali hanno proposto un posticipo al 30 ottobre dell’entrata in vigore dell’obbligo di tampone o di vaccinazione Il coordinamento dei lavoratori ha chiesto una “abolizione del Green Pass” e minaccia il blocco totale della circolazione navale. (QuiFinanza)

L’appuntamento, come riporta la nota del CLPT, è rivolto a tutti i lavoratori portuali, i lavoratori di altre categorie e tutti i cittadini che sono contrari all’introduzione dell’obbligo del Green pass per poter lavorare e si terrà alle ore 6 davanti al varco 4° (quello del Molo VII) del Porto di Trieste. (TRIESTEALLNEWS)

Oggi la protesta contro l'obbligo di certificato verde. (LaPresse) – “Dobbiamo rimanere uniti, non dobbiamo fare l’errore di dividerci perché questo è quello che vogliono loro”. (LaPresse)

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre (Telefriuli)

👀 FINALMENTRASH. 🗓 DOPO 675 GIORNI. 🕺 TORNEMO A SCASSARSE. ⚜ LA FESTA PIU' AMATA DAI TRIESTINI. 💪 NOI SIAMO CARICHI A BOMBA. (triestecafe.it)

Ci sono però lavoratori del porto che aderiscono a questa manifestazione. 9 su 10 non sono portuali” Intervistato da Fanpage.it il presidente dell’autorità portuale triestina, Zeno D’Agostino, ha confermato che in caso di blocco a oltranza si dimetterà. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr