Lo strano duello tra Biden e Facebook

Lo strano duello tra Biden e Facebook
Panorama ESTERI

Un braccio di ferro, iniziato venerdì scorso, dopo che – davanti ai giornalisti – Joe Biden aveva dichiarato che le grandi piattaforme online fossero responsabili di diffondere falsità e disinformazione sul Covid-19.

E questa potrebbe essere una delle motivazioni alla base del suo attuale duello con Facebook: il che – se vogliamo – suona anche un po' come uno scaricabarile.

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Kamala Harris, vanta strette connessioni con la direttrice operativa di Facebook Sheryl Sandberg, mentre – secondo quanto riferito da Politico lo scorso novembre – Biden inserì alcuni ex esponenti dell'azienda nel proprio team di transizione presidenziale. (Panorama)

Su altre testate

La media giornaliera è salita dai 13.700 nuovi contagi del 6 luglio agli oltre 37.000 nuovi casi del 20 luglio. «Se siete vaccinati non correte il rischio di essere ospedalizzati o di finire nel reparto di rianimazione o di morire», ha affermato il presidente USA. (Corriere del Ticino)

In un lungo post, Facebook aveva poi snocciolato tutta una serie di numeri per ribaltare totalmente le affermazioni del presidente Usa e della sua portavoce. Ora Biden smorza i toni, ma ricorda le responsabilità della piattaforma. (Corriere della Sera)

Un annuncio che sembra imminente oramai da mesi. Gli Stati Uniti di Joe Biden, almeno per il momento, i confini li tengono chiusi. (ilmattino.it)

“La pandemia è dei non vaccinati”

Dopo le parole di ieri del presidente americano Joe Biden, dell’Europa e della Nato sugli attacchi hacker contro i server di Microsoft Exchange, com’era prevedibile è arrivata la risposta di Pechino: accuse “infondate e irresponsabili”. (La Repubblica)

Poco più di dodici mesi dal lancio quindi la app che ha contribuito a cambiare molti social network, Facebook e Twitter in primis che hanno lanciato nell'ultimo anno servizi analoghi, diventa ape lubhouse ha concluso la fase di lancio e ora ha aperto i download a tutti gli utenti iOS e Android. (Yahoo Finanza)

“È semplice: abbiamo una pandemia per coloro che non sono vaccinati”. La media giornaliera è salita dai 13.700 nuovi contagi del 6 luglio agli oltre 37.000 nuovi casi del 20 luglio (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr