Pecorino Romano Dop: domani assemblea a Cagliari

Sardegna Reporter SPORT

“Bene avere latte prodotto da altre razze per l’allungamento della stagionalità, ma secco no alla destinazione delle dop”

“Ecco perché noi dobbiamo essere pronti a rafforzare la DOP, o meglio le tre DOP che con tanta fatica la Sardegna è riuscita ad ottenere”.

“Si preveda un periodo cuscinetto di pochi anni per la mappatura delle razze presenti negli allevamenti sardi”.

Capisco, continua Tore Piana, che oggi serva un periodo cosiddetto ” cuscinetto”, per entrare a regime adottando la tolleranza zero”. (Sardegna Reporter)

Ne parlano anche altri giornali

Gli allevatori che decideranno di non riconvertire i propri allevamenti, alla scadenza dei sette anni dalla pubblicazione del Disciplinare non potranno più destinare il latte delle loro pecore alla produzione di Pecorino Romano DOP. (Sardegna Reporter)

Per Nandez, anche in questi giorni, sono proseguite le voci di mercato: si parla ancora di Inter e Napoli Anche Nandez ha superato il COVID-19. (Inter-News)

Gli isolani si ritroveranno anche oggi in campo per la seduta di rifinitura in vista della gara di domani contro gli emiliani (Cagliari News 24)

– CENTRO STUDI AGRICOLI – SODDISFAZIONE PER DECISIONE ASSEMBLEA PECORINO ROMANO DOP SU TOLLERANZA ZERO ALL’UTILIZZO LATTE PROVENIENTI DA ALTRE RAZZE – LE PRODUZIONI DELLA DOP SARANNO ESCLUSIVAMENTE QUELLE PRODOTTE DA LATTE DI PECORA RAZZA SARDA E NERA DI ARBUS E QUELLE GIA’ COMPRESE NELL’ATTUALE DISCIPLINARE – TROPPO LUNGO IL PERIODO “CUSCINETTO” DI 7 ANNI CHE RISCHIANO DI DIVENTARE ANCHE 8 O 9 SE IL MINISTERO PRENDE TEMPO NEL RECEPIMENTO DELLA MODIFICA. (Sardegna Reporter)

Questo permette di dare un’altissima qualità del latte e quindi dei formaggi, come è il Pecorino Romano Dop. Con la decisione di oggi, ha vinto la Sardegna (Sardegna Reporter)

L’accesso all’aula di Montecitorio avverrà dal lato sinistro dell’emiciclo e per fasce orarie, con un massimo di 50 grandi elettori alla volta. La conferenza dei capigruppo della Camera ha stabilito quelli che saranno gli accorgimenti che i 1.009 grandi elettori dovranno rispettare per partecipare alla designazione del successore di Sergio Mattarella. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr