Draghi fa sponda con il Quirinale. E rimbalza Conte sulla Giustizia: nessuna modifica

Draghi fa sponda con il Quirinale. E rimbalza Conte sulla Giustizia: nessuna modifica
Per saperne di più:
ilGiornale.it INTERNO

Quello che avrebbe in mente Draghi è un emendamento con alcuni aggiustamenti tecnici, concordato preventivamente con il Guardasigilli Marta Cartabia

D'altra parte, non è certo la prima volta che Conte passa magicamente dal bianco al nero, dallo yin allo yang della politica.

Ma che, almeno così pare, avrebbero fatto breccia solo ieri, quando Conte si è presentato a Palazzo Chigi per l'atteso faccia a faccia con Draghi. (ilGiornale.it)

Su altre fonti

Fonti vicine a Conte dicono che «il senso politico della sua posizione è stato chiaramente compreso» tanto che Draghi «non ha completamento chiuso la porta a piccole modifiche» Entrato dall’ingresso posteriore, Conte è uscito da quello principale dopo i 45 minuti che sono il tempo standard concesso ad ogni leader. (Il Riformista)

Il colloquio dura 40 minuti. Come in un sistema di porte girevoli esce il Conte ruggente, quello che aveva infiammato l’ammaccato popolo dei 5 Stelle promettendo barricate contro la riforma Cartabia, e al primo incontro con Mario Draghi dal giorno dello scambio di consegne si presenta il Conte prudentissimo della mediazione pacata. (Il Manifesto)

Ecco i tre punti, in particolare, su cui le distanze sono maggiori. Il governo Conte II aveva dato via libera alla riforma del processo civile: un disegno di legge delega che avrebbe dovuto essere accompagnato dai decreti attuativi (Corriere della Sera)

Conte deve chinare la cresta davanti a Draghi e implora un contentino sulla giustizia

Conte: sarò leale di Tommaso Ciriaco. GIuseppe Conte, leader M5S (agf). Draghi ha chiarito che finché c'è lui al governo gli accordi con l'Ue si rispettano. L'avvocato si è impegnato a cercare una mediazione con la Guardasigilli (La Repubblica)

L'uomo che sulla riforma del processo penale doveva "sfidare Draghi" - come lo incitava a fare il suo organo di stampa ufficioso - ha rinfoderato in fretta le armi. (La Repubblica)

Il nuovo presidente del M5s è stato costretto a tenere un atteggiamento morbido: «Incontro proficuo e cordiale». Marta Cartabia boccia ogni ipotesi di cambiare la riformaGiuseppe Conte rimette piede a Palazzo Chigi cinque mesi e sei giorni dopo esserne uscito, il 13 febbraio, passando la campanellin (La Verità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr