Ispezioni dei Nas sulle ambulanze, due denunciati a Latina

Ispezioni dei Nas sulle ambulanze, due denunciati a Latina
ilmessaggero.it INTERNO

Due persone sono state denunciate oggi dal carabinieri del Nas per irregolarità nella tenuta delle ambulanze, utilizzate in provincia di Latina per il trasporto infermi e per il primo soccorso.

In tutta Italia sono stati verificate 1.297 ambulanze: 17 di queste nel territorio pontino

L'operazione dei Nas di Latina si inserisce in quella nazionale di verifica generale dei mezzi di soccorso.

Nel primo caso la denuncia è scattata per aver lasciato dei farmaci scaduti nel mezzo di soccorso, nel secondo caso invece per aver omesso l'aggiornamento del documento di valutazione dei rischi. (ilmessaggero.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Una quota delle contestazioni hanno riguardato soccorritori che non avevano partecipato a corsi basici di primo intervento, infermieri senza abilitazione e un certo numero di soccorritori senza vaccinazione anti Covid. (emergency-live.com)

Irrogate anche tre violazioni amministrative per carenze strutturali dei locali destinati al personale sanitario e per la presenza di parti arrugginite e incrostate sui mezzi di soccorso (Lunanotizie)

Un decreto del Commissario ad Acta del 2019 prevede che i mezzi di soccorso della Regione Molise debbano essere accreditati presso la Regione, in modo che rispondano a specifici requisiti. Otto ambulanze e 13 postazioni del 118 sono state segnalate dai Nas in Molise. (Molise Network)

VERIFICHE DEI CARABINIERI NAS SU 1.297 AMBULANZE: 9 VEICOLI SEQUESTRATI E 160 IRREGOLARI

– C’è anche il presidente di un’associazione attiva nella provincia di Alessandria tra le persone denunciate nell’ambito di un’operazione condotta dai Carabinieri per la Tutela della Salute sulle ambulanze. (Radio Gold)

Nell’ambito di una campagna di verifiche condotta dai carabinieri del NAS, 160 mezzi per il trasporto e il soccorso sanitario – su 1.297 verificati – sono risultati al di sotto degli standard. Controlli Nas su ambulanze: medicinali scaduti e personale non formato. (Nurse24)

I veicoli controllati, riconducibili sia alle ASL, che alle varie associazioni locali, erano impegnati, oltre che nella rete dell’emergenza urgenza, anche in quella del trasporto infermi. ell’ambito della strategia realizzata dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute nel settore della sicurezza sanitaria durante l’attuale periodo di emergenza pandemica, si annoverano i controlli dei veicoli impiegati nel trasporto e soccorso sanitario, con la verifica degli standard di sicurezza ed igiene delle autoambulanze. (Certa stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr