Beppe Grillo a colloquio con l’ambasciatore cinese a Roma: l’arrivo senza Giuseppe Conte

Beppe Grillo a colloquio con l’ambasciatore cinese a Roma: l’arrivo senza Giuseppe Conte
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te. In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità.

Diventa anche tu Sostenitore. . Grazie, Peter Gomez

Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori.

A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. (Il Fatto Quotidiano)

Su altre fonti

Una riunione online ma anche con ospiti in carne e ossa, forse con base negli studi romani di Cinecittà, per presentare a tutti il nuovo Movimento di Giuseppe Conte (Il Fatto Quotidiano)

L’amicizia tra Conte e Manfredi. Il rapporto tra Conte e Manfredi, nato tra i banchi del governo, s’è rinsaldato negli ultimi tempi. «Napoli ha potenzialità enormi da esprimere, ma sono necessari il contributo e la partecipazione delle migliori energie del territorio. (Corriere del Mezzogiorno)

E oggi, con il nuovo faccia a faccia tra Grillo e Li Junhua, il M5S torna sotto il fuoco di fila di opposizione e alleati di governo. Anche allora gli avversari politici del M5S criticarono aspramente l'incontro di Grillo con la diplomazia della superpotenza asiatica. (Adnkronos)

GRILLO ALL'AMBASCIATA CINESE/ 'Così Pechino muove le sue pedine per attaccare Draghi'

La toppa non sarà forse peggiore del buco, ma il passo falso, ancor prima di iniziare l’avventura da capo del partito, rimane “Mentre Draghi è con Biden, Conte e Grillo vanno dai cinesi, l’Italia è in buone mani”, l’attacco di Davide Faraone. (L'HuffPost)

Era stata annunciata anche la presenza di Giuseppe Conte ma l'ex Presidente del consiglio non si è presentato Nel tardo pomeriggio Beppe Grillo, fondatore del Movimento 5 Stelle, è arrivato all'ambasciata cinese per un incontro con l'ambasciatore di Pechino. (Corriere TV)

La Cina vuole comunicare che in Italia è forte e che c’è”. È chiaro che l’incontro doveva essere pubblico, perché la Cina vuole comunicare che è forte e che c’è (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr