Superlega, il giudizio è sospeso: il calcio non vuole cambiare

Superlega, il giudizio è sospeso: il calcio non vuole cambiare
ilmattino.it SPORT

Giudizio sospeso su Juventus, Barcellona e Real Madrid: i tre club prestigiosi e ribelli, ancora potenti ma non più ricchi perché i loro bilanci sono disastrosi, potranno partecipare alla Champions 2021-2022.

La “banda” della Superlega verrà giudicata - assicurano dalla sede dell'Uefa - ma non ora.

Perché ora non si può, dopo gli interventi della magistratura spagnola e svizzera, aspettando il pronunciamento della Corte di giustizia europea,. (ilmattino.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La decisione, spiega Sky Sport, ha solamente recepito quella del Ministero della Giustizia svizzero, che nei giorni scorsi aveva ordinato alla Uefa e alla Fifa di non procedere. (Juventus News 24)

L'avvocato Leandro Cantamessa ha rilasciato alcune dichiarazioni a CalcioNapoli24 TV e ha parlato della Superlega: "Sulla legittimità mi ero già espresso, dal punto di vista giuridico non mi aspettavo sorprese. (Tutto Juve)

E' una sconfitta per, bruciante, che rende paradossale il tutto: i 9 club che hanno accettato le imposizioni della Uefa, hanno accettato le sanzioni della Uefa, uscendo dallarischiano di pagare in modo più caro rispetto a. (Calciomercato.com)

Il Mattino: "Superlega impunita e Juve in Champions. Fine dei sogni per il Napoli"

Particolare attenzione, nei prossimi capitoli, la potranno avere i Governi. Si tratta della vittoria di una battaglia ma non della guerra: altri provvedimenti, infatti, potranno essere presi nei mesi a seguire. (Juventus News 24)

Consapevoli che servono riforme per migliorare questo calcio La sospensione del procedimento disciplinare contro Juventus, Barcellona e Real Madrid, i “ribelli” mai usciti formalmente dal “mostro” della Superlega, segna una svolta significativa nell’infinita battaglia mediatica, tralasciando quella giuridica, a cui si è assistito in questi mesi. (juventibus)

Fine dei sogni per il Napoli". vedi letture. La UEFA ha congelato (e dunque rinviato) i provvedimenti disciplinari nei confronti di Juve, Real e Barcellona. "La montagna ha partorito un topolino", commenta l'edizione odierna de Il Mattino, che evidenzia come questa decisione segni la fine dei sogni del Napoli, che sotto sotto ha creduto di poter strappare l'ultimo posto Champions ai bianconeri. (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr