Livorno, 3 arresti per un omicidio di 19 anni fa: “Alfredo Chimenti ucciso per contrasti nel mondo…

Livorno, 3 arresti per un omicidio di 19 anni fa: “Alfredo Chimenti ucciso per contrasti nel mondo…
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Nei mesi precedenti al suo omicidio – si legge nell’ordinanza – Chimenti era diventato un soggetto non gradito alla “batteria”.

Si tratta rispettivamente di Riccardo De Vivo, 72 anni (ai domiciliari), del 64enne Massimo Antonini e del 51enne Gionata Lonzi, che invece si trovano in carcere.

I nomi dei responsabili sono rimasti ignoti per 19 anni, fino a quando, nell’ambito dell’operazione denominata proprio “La Garuffa”, non è spuntata una pista che coinvolge la criminalità di Livorno e Pisa (Il Fatto Quotidiano)

Su altri giornali

Le scadenze imposte dagli “strozzini” erano settimanali, quindicinali o mensili, indicate in gergo dagli indagati come “settimane” e “mesate”. anni di distanza sono finiti in manette il presunto esecutore, un complice e l'uomo che averebbe fornito la pistola per l'omicidio di Alfredo Chimenti, 47 anni, livornese. (L'Unione Sarda.it)

Secondo la ricostruzione degli inquirenti le vittime maturavano anche interessi passivi da corrispondere unitamente alla quota-capitale, allo stato quantificati in 150 euro a settimana. La vittima avrebbe corrisposto 1.000 euro al mese, in due tranche pagate ogni 15 giorni, e 150 euro a settimana a titolo di interessi, per un totale di 1. (IL TELEGRAFO Livorno)

Il movente, secondo gli inquirenti, sarebbe da individuare nei contrasti nel mondo delle bische clandestine e del gioco d'azzardo Per questo omicidio, su ordine del Gip presso il Tribunale di Livorno, i carabinieri hanno arrestato 3 persone. (Adnkronos)

Ucciso a colpi di pistola, 3 arresti dopo 19 anni

Lo rendono noto i carabinieri in un corposo comunicato stampa inviato alle redazioni il mattino di lunedì 13 settembre. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 11. (QuiLivorno.it)

Alfredo Chimenti, come si legge nell'ordinanza del Gip, era diventato un soggetto non gradito alla "batteria" per i suoi comportamenti prepotenti ed ostativi rispetto alle finalità perseguite da questo gruppo criminale. (La Repubblica Firenze.it)

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Alfredo Chimenti, ucciso davanti alla sua abitazione nel 2002. Secondo quanto emerso dalla indagini effettuate da carabinieri e guarda di finanza, il movente dell'agguato sarebbe da collegare a contrasti, nel mondo delle bische clandestine e del gioco d'azzardo. (Toscana Media News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr