Lamborghini sigla un patto sindacale

Lamborghini sigla un patto sindacale
FormulaPassion.it ECONOMIA

Umberto Tossini, Chief Human Capital Officer di Automobili Lamborghini, ha commentato: “Questo accordo rappresenta solo un tassello di una più ampia strategia perseguita dalla nostra azienda.

Lamborghini ha sottoscritto un accordo sindacale con FIOM-CGIL e la FIM-CISL di Bologna volto a generare nel 2021 una positiva dinamica della cosiddetta alternanza generazionale.

“L’iniziativa è rivolta ai dipendenti di Lamborghini che, in prossimità della maturazione dei requisiti pensionistici, richiedano volontariamente di aderire al piano di uscita. (FormulaPassion.it)

Su altre testate

Leggi anche: Lamborghini sottoscrive un accordo per l’alternanza generazionale. Ultima modifica: 20 febbraio 2021 Sant’Agata Bolognese sempre al vertice, con progetto di assunzioni virtuoso. (QN Motori)

Sottoscritto tra la Lamborghini e i sindacati Fiom-Cgil e Fim-Cisl un accordo per l'alternanza generale in base al quale è prevista la valorizzazione dei dipendenti prossimi alla pensione e l'ingresso di altrettanti giovani professionalità all'interno dell'azienda. (Giornale di Sicilia)

scriviti alle nostre Newsletter, tutte le novità del mondo auto e non solo! "Club Motori", news, prove su strada e tutte le principali novità sul mondo dell'automotive, oltre a offerte in esclusiva per la community di Quattroruote (1 invio/settimana). (Quattroruote)

Lamborghini chiama i giovani. L’accordo per il turnover

Vista dal vivo fa paura. Ok, è un'auto da pista, che quindi non può circolare su strada. Ancora, i clienti possono scegliere di seguire i programmi di allenamento e di preparazione atletica del Lamborghini Squadra Corse Drivers Lab, il centro di addestramento nel quale si addestrano anche i piloti ufficiali Lamborghini (Motor1 Italia)

Fuori un pensionando, dentro un precario. Secondo stime sindacali, i lavoratori potenzialmente interessati in Lamborghini sarebbero circa una trentina. (La Repubblica)

Poi dal 31 sarà in Naspi, a parità di salario perché l’azienda integrerà la somma mancante al corrispettivo dell’ultimo stipendio. «Quasi 42 anni di lavoro, di cui gli ultimi 15 in “Lambo”, dove lavora anche mio figlio Mattia», racconta. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr