Tutti in piazza per Cuba, domani la manifestazione

LA NAZIONE ESTERI

I cittadini, dopo mesi insostenibili, hanno deciso di scendere in piazza in tutto il paese, per ribellarsi e cercare dalla politica una risposta, che non è arrivata.

Proprio per questo, domani, sabato 17 alle ore 19, in piazza Santissima Annunziata, ci sarà una nuova manifestazione, con l’intento di chiamare a raccolta un numero sempre maggiore di persone

In tutto il Mondo, a seguito di questa situazione, i cittadini cubani non residenti nel paese centro americano, hanno deciso di scendere in piazza, e anche i fiorentini non sono stati da meno. (LA NAZIONE)

Ne parlano anche altri media

Ma se Obama aveva teso una mano a Cuba, Trump prima e Biden ora hanno usato e usano la loro politica destabilizzante per strangolare definitamente questa piccola nazione. Obama, nel 2016, aveva scelto l’astensione, ma con Trump prima e ora con Biden, si è ritornati al voto contrario. (quoted business)

Cuba non può approvvigionarsi dei beni essenziali attraverso i normali canali commerciali: medicinali, alimenti, strumenti sanitari, ecc. E questo è possibile solo grazie al suo sistema socialista, scelto dalla stragrande maggioranza della popolazione. (Telejato)

Rinnovo Kessié: il Milan alza la proposta. Si va verso l’intesa. Come riporta la Gazzetta dello Sport, Franck Kessié ora pensa soltanto all’Olimpiade giapponese e il suo silenzio (insieme a quello del suo agente George Atangana) non lascia propriamente tranquillo il Milan. (Europa Calcio)

D’altronde, cosa costa far ballare, sfamare e dare un paio di aspirine a 11 milioni di cubani quando puoi sfruttare miliardi di uomini in giro per il mondo?! Accidenti che imbrogli ci sono sempre stati nel mondo! (Avanti!)

Nel 2006, poi, le restrizioni si erano aggravate, le aziende dovevano scegliere: o si commercia con Cuba o con gli Stati Uniti. Per quanto riguarda la sanità, gli Stati Uniti hanno spinto per la fine degli accordi con diversi paesi e hanno aumentato la pressione sulle organizzazioni multilaterali (Il Bene Comune)

L’ho capito subito: il Milan è il posto giusto per me. OLTRE A “MILAN, INTERVISTA TOMORI…”, LEGGI ANCHE:. Il Milan vuole blindare Kessié: si cerca la nuova intesa per il rinnovo. Juve, Roma e Atalanta su Demiral (Europa Calcio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr