Incidente Capri, il racconto di quei momenti di terrore: «Come il crollo di un palazzo, ho pregato per i miei figli»

ilmessaggero.it INTERNO

L'autobus è caduto sul fianco dal lato del conducente e quindi la porta siamo riusciti ad aprirla dal lato opposto

«Abito con la mia famiglia a Pavia ma veniamo ogni estate a Capri e la nostra vacanza era cominciata da poco» ha continuato incredula la 14enne.

Venerdì 23 Luglio 2021, 08:14 - Ultimo aggiornamento: 10:30. «Ho sentito l'autobus traballare e ho avuto tanta paura».

Capri, incidente minibus. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altre testate

Bus precipita a Capri, un morto e 23 feriti. Il minibus ieri mattina era più affollato del solito perché la funicolare era stata chiusa per un guasto tecnico. A cura di Nico Falco. Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su Capri, bus precipita da strada, morto e feriti ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI. (Fanpage.it)

«Penso che San Costanzo ci abbia fatto la grazia - spiega Leonardo Rusciano - quel vialetto su cui è precipitato il bus è la strada d’accesso alla nostra spiaggia. Anche ieri ce n’erano una quindicina in acqua quando a un tratto, dalla strada di Marina Grande, è venuto giù l’inferno. (leggo.it)

Emanuele Melillo, purtroppo, è morto. Di certo Emanuele Melillo, quando si è reso conto di stare male, non ha avuto il tempo di chiedere aiuto a nessuno (ilGiornale.it)

Barriera che ha ceduto, causando la caduta del mezzo, che si è poi incastrato sulla passerella sul retro delle cabine del lido. Nell’incidente sono rimaste ferite 23 persone e l’autista del bus, Emanuele Melillo, 33 anni, napoletano, è morto. (IlNapolista)

La tragedia avvenuta stamattina a Capri ha fatto rapidamente il giro del web: c’era Emanuele alla guida del minibus precipitato sul lido. TRAGEDIA CAPRI: Si chiamava Emanuele Melillo il giovane autista alla guida del minibus precipitato nel vuoto questa mattina a Marina Grande. (Napoli.zon)

In queste ora si sta lavroando alla rimozione del mezzo. L'obiettivo principale è rimuoverlo e dissequestrare l'area, per restituirla ai cittadini, ma, al momento, questa soluzione presenta notevoli difficoltà operative. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr