Il trend Covid: l'accesso alle libertà dipende sempre più dalla vaccinazione

Il trend Covid: l'accesso alle libertà dipende sempre più dalla vaccinazione
Conca Ternana Oggi SALUTE

Nella loro lotta per persuadere coloro che si rifiutano di vaccinarsi contro il Covid, i governi di tutto il mondo stanno abbracciando i mandati dei vaccini.

Nelle aree ad alto virus della Grecia, la musica dal vivo sta tornando all’interno di ristoranti e bar per due settimane, ma i non vaccinati non saranno accettati

Vuoi lavorare in luoghi come uffici, fabbriche, negozi e ristoranti in Italia?

Ti piacerebbe sorseggiare un espresso al chiuso in un caffè di Parigi?

Dovrai fornire la prova della vaccinazione o un nuovo test del coronavirus negativo, che le persone non vaccinate dovranno pagare a partire dal 15 ottobre. (Conca Ternana Oggi)

Se ne è parlato anche su altri media

E’ una pratica sicura che non compromette né l’efficacia del vaccino, né determina una maggiore frequenza di effetti collaterali” Oggi è la prima a sottoporsi alla co-somministrazione della terza dose del vaccino anti-Covid, il richiamo dopo quasi un anno, e sull’altro braccio del vaccino antinfluenzale. (l'Immediato)

Tutti coloro che hanno ricevuto la seconda dose del vaccino prima del’11 aprile e hanno più di 60 anni, dunque, possono procedere a prenotarsi per ricevere quella addizionale, la terza C’è però un elemento da tenere in considerazione quando si procede alla prenotazione: che si sia ricevuta la seconda dose del siero anti Covid da più di 180 giorni (ovvero 6 mesi). (h24 notizie)

Da oggi è possibile abbinare alla terza dose anti-Covid anche l’antinfluenzale per i pazienti ultrafragili. – Vaccini, oggi doppio battesimo. (Il Martino)

Vaccinazioni Covid. Terza dose anche al personale sanitario, ai soggetti ad elevata fragilità e a tutti gli over 60

In Piemonte – la platea è di 665.000 persone che hanno già concluso il primo ciclo vaccinale – il via alla terza dose per gli over 60 scatterà dal prossimo 18 ottobre, mentre per gli over 80, gli operatori sanitari, le persone con elevate fragilità e ospiti e operatori di Rsa la campagna della terza dose è già in corso. (Telecity News 24)

In questi conteggi rientra anche l’altra casistica di terza dose possibile, oltre a quella booster: la cosiddetta dose addizionale, che va somministrata dopo almeno 28 giorni dall’ultima ed è rivolta in via prioritaria ai soggetti trapiantati (di midollo o di organo solido) e immunocompromessi. (Ravenna24ore)

Al via le terze dosi per over 80 e ospiti e operatori CRA. Alle 16 di oggi pomeriggio sono in totale 15.055 le terze dosi già erogate in Emilia-Romagna: l’azienda sanitaria ad averne somministrate di più è quella della Romagna(4.754), a seguire Reggio Emilia (4.207), Bologna (2.598), Ferrara (1.120), Parma (884),Modena (660), Piacenza (554) e Imola (278). (rimininotizie.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr