Verbania, Ardita e Di Matteo interpellano il Csm: «Necessario chiarire sulla sostituzione della gip»

Verbania, Ardita e Di Matteo interpellano il Csm: «Necessario chiarire sulla sostituzione della gip»
Il Dubbio INTERNO

Il presidente del Tribunale, interpellato dal Dubbio, preferisce mantenere il silenzio sulla vicenda: «Risponderò dei miei atti nelle sedi competenti», si è limitato a dire.

Banci Buonamici è stata sostituita lo scorso 7 giugno, giorno in cui avrebbe dovuto pronunciarsi sulla richiesta di incidente probatorio avanzata dal legale di Tadini.

Sono previsti rimedi processuali appositi e ad essi già fatto ricorso il procuratore della Repubblica di Verbania»

Sulla sostituzione della gip di Verbania ora interviene il Csm. (Il Dubbio)

La notizia riportata su altre testate

Verbania - Va al Csm il "caso Mottarone": iI consiglieri Sebastiano Ardita e Nino Di Matteo, a cui si è unita Magistratura Indipendente, hanno chiesto l’apertura di una pratica sulla sostituzione in corsa d’opera del giudice Donatella Banci Buonamici. (IL GIORNO)

Il procuratore di Verbania Olimpia Bossi è un magistrato tra i più corretti che io abbia conosciuto La cosa fa torto anche al presidente del tribunale di Verbania, indicato, implicitamente, come disponibile a farsi, con facilità, condizionare da un altro magistrato. (Azzurra TV)

Il Csm apre una pratica sul caso Mottarone. (la Repubblica)

Funivia caduta, Di Matteo e Ardita pressano il Csm sulla gip rimossa: “Subito un’inchiesta”

Sarà il Consiglio superiore della magistratura a esprimersi sulla correttezza del provvedimento con cui il presidente del tribunale di Verbania, Luigi Montefusco, ha sottratto per ragioni tabellari il fascicolo sulla funivia del Mottarone alla gip Donatella Banci Buonamici, che pochi giorni prima aveva disposto – disattendendo le richieste della Procura – la scarcerazione dei tre indagati Luigi Nerini, Gabriele Tadini ed Enrico Perocchio. (Il Fatto Quotidiano)

Quelli di Verbania che annunciano uno sciopero e l'Unione delle Camere Penali che torna a chiedere la separazione delle carriere in magistratura. Prima a far sentire la propria voce dunque la Camera Penale di Verbania che ha deliberato l'astensione dalle udienze per il 22 giugno. (AGI - Agenzia Italia)

Per questo la necessità di fare chiarezza, soprattutto in questo momento di grave crisi di credibilità della magistratura, sul provvedimento del Presidente del Tribunale di Verbania. Sono previsti rimedi processuali appositi e ad essi già fatto ricorso il procuratore della Repubblica di Verbania». (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr