Assenteismo, corruzione e appalti truccati nell'Asl Caserta: 12 arresti

Assenteismo, corruzione e appalti truccati nell'Asl Caserta: 12 arresti
PUPIA INTERNO

Si è anche eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di beni, per la somma complessiva di circa 1 milione e 580mila euro, nei confronti di 48 indagati.

Coinvolgi anche i due imprenditori edili Alberto Marino di Casaluce e Antonio Papa di Marano di Napoli, che effettuavano lavori per l’Asl, e il commercialista Antonio Scarpa di Teverola.

– continua sotto –. L’indagine trae origine da una segnalazione, inviata ai carabinieri del Nas di Caserta da parte dell’Asl, riguardante anomalie nell’utilizzo del sistema informatico interno di gestione delle presenze, da parte di un dipendente che ne aveva accesso per la propria funzione di coordinatore amministrativo aziendale

Tra gli indagati, per traffico di influenze, anche il presidente del Consiglio Reginale della Campania, Gennaro Oliviero (leggi qui). (PUPIA)

Ne parlano anche altri giornali

Sono questi i numeri dell'inchiesta dei Nas di Caserta sul sistema di corruzione all'Asl di Caserta. Dodici persone ai domiciliari, 6 interdette dalla professione, 48 destinatari di un provvedimento di sequestro, 1 milione 580mila euro finiti sotto chiave e 69 persone iscritte nel registro degli indagati. (CasertaNews)

Indagato Gennaro Oliviero Tra le persone indagate c’è anche il presidente del Consiglio regionale della Campania Gennaro Oliviero. I regali alle moglie dei funzionari Asl Non solo soldi, ma borse costose da migliaia di euro regalate alle mogli dei funzionari dell’Asl di Caserta che lavoravano al Dipartimento di salute mentale (Corriere del Mezzogiorno)

Il provvedimento è stato emesso dal gip presso il Tribunale di Napoli Nord. (Rai News)

"Assenteismo, corruzione e gare truccate all'Asl di Caserta": 12 arresti e 79 indagati

Gli indagati rispondono anche di acquisto di beni strumentali ad uso privato con i fondi pubblici dell’Asl e di allontanamento posto di lavoro per svolgere faccende personali o familiari Illecito anche l’affidamento dei servizi di trasporto in emergenza (118) a un’associazione di volontariato i cui vertici, in cambio, corrispondevano ad uno dei componenti della commissione aggiudicatrice ed ad altri dipendenti compiacenti dell’ASL, regalie o altri vantaggi quali assunzioni di propri familiari. (Il Mattino)

Così, il presidente del Consiglio Regionale della Campania, Gennaro Oliviero, attraverso una nota, interviene sulla vicenda (La Stampa)

Caserta, 22 febbraio 2021 - Terremoto giudiziario all'Asl di Caserta. ), assoggettando l'onere di degenza, dalla somma di diverse migliaia di euro per ciascun paziente, a carico dell'Asl di Caserta (QUOTIDIANO.NET)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr