"No al green pass per i ristoranti a Cagliari, non siamo sceriffi e c'è poco personale per colpa del reddito di cittadinanza"

No al green pass per i ristoranti a Cagliari, non siamo sceriffi e c'è poco personale per colpa del reddito di cittadinanza
Per saperne di più:
Casteddu Online INTERNO

Chi viene a proporsi molto spesso non vuole essere assicurato, ovviamente dico di no perchè se fanno controlli mi chiudono il locale”, dice Ghiani

E non riusciamo a trovare personale perchè le multinazionali hanno fatto man bassa di lavoratori qualificati.

E chiedono al Governo di trovare un’altra soluzione per poter continuare a lavorare anche al chiuso, nell’eventualità quasi certa che il green pass diventi obbligatorio per sedersi in uno dei tavoli interni: “Non sono favorevole, il green pass porta disagi e responsabilità. (Casteddu Online)

Ne parlano anche altri giornali

Non consentiremo a nessuno di togliere gli ombrelli di protezione ai più deboli in mezzo a un diluvio (LaPresse) – “Il Movimento 5 Stelle sta lavorando per migliorare il Reddito di cittadinanza e un suo più efficace collegamento con le politiche attive per trovare lavoro. (LaPresse)

Nello stesso tempo sono state inviate analitiche segnalazioni alla sede Inps di Ravenna per la decadenza del beneficio e la successiva attività di recupero delle somme di denaro indebitamente percepite, stimate complessivamente in circa 300.000 euro. (RavennaToday)

Reddito di cittadinanza, ecco quando arrivano i pagamenti di luglio. Anche a luglio il reddito di cittadinanza arriverà sulla carta dedicata, in possesso dei beneficiari. Per tutti è scattata la segnalazione all’Inps per la revoca del reddito di cittadinanza e il recupero delle somme erogate (QuiFinanza)

Ravenna. Reddito di cittadinanza. Denunciati 49 nuclei familiari di commercianti d'auto usate. 300 mila euro percepiti indebitamente

Qui e qui un resoconto di cosa è accaduto prima di una nuova intesa Cosa ha detto Conte sul reddito di cittadinanza. L’ex inquilino di Palazzo Chigi ha difeso il sussidio bandiera del Movimento Cinque Stelle. (QuiFinanza)

L’indebita percezione del contributo è stata quantificata in quasi 12 mila euro erogata in 24 mensilità tra maggio 2019 e maggio 2021 L’altro percettore aveva invece finora ricevuto oltre 12 mila euro in 25 mensilità. (IVG.it)

L’ente previdenziale ha quindi provveduto con tempestività a interrompere ogni ulteriore elargizione del contributo non spettante, evitando così che il danno per le casse dello Stato continuasse ad aggravarsi. (ravennanotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr