Accelerata del virus negli Usa. Presto potrebbero superare l'Italia

Accelerata del virus negli Usa. Presto potrebbero superare l'Italia
IlNapolista IlNapolista (Esteri)

Intanto, però, la situazione degli ospedali, a New York, è drammatica.

Ma Cuomo usa le maniere dolci per convincere i cittadini.

Cuomo chiude strade per consentire di sgranchirsi le gambe. Gli Stati Uniti potrebbero presto superare l’Italia per numero di contagiati dal Covid-19.

Se ne è parlato anche su altri media

- Anche negli Stati Uniti le vittime del coronavirus hanno superato quota 1000. Al momento sono almeno 177 milioni, ossia oltre la metà della popolazione, gli americani sottoposti all'ordine di stare a casa in una quindicina di Stati a causa dell'emergenza. (Ticinonline)

Misure restrittive in questa direzione sono state adottate negli Stati di Ohio, Delaware, Lousiana, California, New York, Illinois, Connecticut e New Jersey. Coronavirus negli USA: situazione contagi e decessi. (Money.it)

Così come il numero dei posti letto nei reparti di rianimazione presi d'assalto e l'insufficienza di tamponi e respiratori, non solo a New York. Coprifuoco a Miami. Situazione particolarmente critica anche in New Jersey, nello stato di Washington e in Florida (laRegione)

Nei sette giorni precedenti, le richieste di sussidi erano salite da 211 a 380 mila: un’impennata fortissima, ma ancora gestibile. Non tutti licenziano, ovviamente, ma in alcuni settori come la ristorazione le assunzioni a tempo indeterminato sono sconosciute. (Corriere della Sera)

La decisione del presidente, che ora renderà possibile l'accesso ad aiuti federali da parte dello stato, è arrivata il giorno dopo che il governatore John Bel Edwards ha inviato una lettera di 15 pagine alla Casa Bianca chiedendo aiuti e sostegno federali, si legge sul sito Cnn. (Adnkronos)

Ma il Presidente Trump, in totale contropiede, annuncia la volontà di “riaprire” il Paese, che in questo momento vede 150 milioni di americani in quarantena. La cura non può essere peggiore del male! (IlNapolista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti