Iachini opta per la via della continuità. L’eredità di Prandelli si vede nelle scelte a Genova

Iachini opta per la via della continuità. L’eredità di Prandelli si vede nelle scelte a Genova
Fiorentina.it SPORT

È solo la prima partita, ma ci offre un’idea interessante sull’approccio di Iachini al suo ritorno sulla panchina della Fiorentina

Certo, gli uomini sono quelli, ma se si vanno a riguardare le scelte di Iachini nella prima parte di stagione, si scopre che Beppe aveva alcuni punti fermi ben diversi dalle scelte dell’ultimo Prandelli.

Verrebbe da dire questo guardando alla formazione della Fiorentina (ma in realtà anche ai primi cambi) che Beppe Iachini ha schierato contro il Genoa (Fiorentina.it)

Su altre fonti

E immaginarsi un addio a fine stagione, per seguire Commisso, sarebbe tutt’altro che utopia L’attuale allenatore del Napoli è ai ferri corti con De Laurentiis e a giugno dovrebbe andarsene, anche in caso di qualificazione alla Champions League. (fiorentinanews.com)

A cominciare da un giudizio su Rocco Commisso: “Non si può criticare una persona che ci mette soldi, passione e impegno. È un direttore sportivo esperto e preparato, come ha già dimostrato in questi anni alla Fiorentina, all’Udinese e alla Roma. (fiorentinanews.com)

Cosa farà a giugno Vlahovic spiegherà cosa attendersi dal futuro, più di cento proclami, articoli e opinionisti”. I primi dieci minuti ho visto una squadra da B. (fiorentinanews.com)

Valcareggi: “Pensate se avessimo mandato Vlahovic a farsi le ossa…”

La partita contro il Genoa di sabato scorso, sebbene abbia messo la Fiorentina nella situazione di guardare alle ultime 9 partite con più tranquillità, rischia di scombussolare tutti i piani di Beppe Iachini (fiorentinanews.com)

Se sul piano sportivo i frutti più dolci dell’era Commisso devono ancora arrivare (ma per la prossima stagione, archiviata la lotta salvezza, è in ponte un rilancio che dovrebbe far dormire sonni tranquilli ai tifosi), su quello politico ed economico la Fiorentina in questi mesi ha svolto un ruolo a dir poco decisivo all’interno dei Palazzi del calcio, a testimonianza della crescita che negli ultimi due anni - dopo un normale periodo di apprendistato, che è coinciso anche con la creazione di alcuni solidi rapporti di lavoro - ha avuto il peso specifico del club viola, che già si era fatto notare (in positivo) per l’attenzione che aveva rivolto a stadi e infrastrutture fin dall’estate 2019, al momento dell’avvicendamento con la famiglia Della Valle. (Firenze Viola)

Pensa che danno avrebbero fatto se l’avessero mandato a fare le ossa. E intanto in settimana David Guetta annuncerà nuovi opinionisti a radio Bruno (Viola News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr