AstraZeneca, nuova circolare del Ministero della Salute

AstraZeneca, nuova circolare del Ministero della Salute
Scuolainforma SALUTE

N° 8811-08/03/2021-DGPRE e alla nota circolare prot.

Vaccino AstraZeneca, il direttore generale Prevenzione Gianni Rezza ha firmato una nuova circolare del Ministero della Salute all’interno della quale vengono aggiornate le raccomandazioni riguardanti il siero anglo-svedese anti Covid.

N° 11156-19/03/2021-DGPRE, visto il parere della CTS di AIFA (allegato1) acquisito con prot

Circolare Ministero della Salute su vaccino Vaxzevria (o AstraZeneca). (Scuolainforma)

La notizia riportata su altri media

Chi ha fatto la prima può fare anche la seconda dose con questo vaccino". Il vaccino AstraZeneca in Italia agli over 60 è per "massima precauzione" contro il rischio trombosi, si tratta di una "raccomandazione" e in ogni caso chi ha fatto la prima può fare anche la seconda dose "sempre con AstraZeneca". (Adnkronos)

Tra le informazioni pubblicate dalla commissione di valutazione del rischio dell'Ema, ci sono i sintomi di una possibile trombosi. I soggetti che hanno ricevuto la prima dose di Vaxzevria devono ricevere la seconda dose di Vaxzevria per completare il ciclo di vaccinazione». (Il Messaggero)

"La posizione decisa dal ministro" Speranza "dopo un confronto è quella di raccomandare un uso preferenziale nei soggetti oltre i 60 anni di età. Dopo le valutazioni di Ema che ha ritenuto possibile un legame fra il vaccino AstraZeneca e casi molto rari di trombosi, la raccomandazione agli over 60 cambia quindi il piano vaccinale in Italia. (Tiscali Notizie)

Stop a seconda dose di Astrazeneca? La spiegazione di Locatelli

“L’Ema ha dato l’ok ribadendo i benefici del vaccino –ha affermato Sileri- però, poiché un esiguo numero di trombosi si è verificato in soggetti sotto i 60 anni, per massima precauzione alcuni Paesi raccomandano la vaccinazione con Astrazeneca sopra i 60 anni come stiamo facendo noi e la Germania. (Stretto web)

Non cambia nulla: all’atto pratico, come si legge nella circolare del ministero, “in virtù dei dati ad oggi disponibili, chi ha già ricevuto una prima dose del vaccino Vaxzevria, può completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino”. (Wired.it)

Shoukry ha spiegato la volontà di coinvolgere le organizzazioni internazionali perchè la questione "non pregiudica solo Egitto e Sudan, ma anche la pace e la sicurezza internazionali". Nel corso dei colloqui a Kinshasa, Il Cairo e Khartoum hanno proposto nuovamente ad Addis Abeba di coinvolgere nel negoziato, oltre all'Ua, le Nazioni Unite, l'Unione europea e gli Stati Uniti, ottenendo un nuovo rifiuto. (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr