PS5 introvabile? Sony starebbe pensando ad aprire una fabbrica di chip

Eurogamer.it SCIENZA E TECNOLOGIA

In questa equazione, si inserisce anche Sony con le problematiche scorte di PlayStation 5 attualmente non ancora risolte a quasi un anno dall'uscita della console.

Sia Sony che TSMC non hanno commentato la notizia al momento, ma la seconda aveva già annunciato a luglio di avere in programma una seria revisione della produzione in Giappone

La fabbrica dovrebbe arrivare a produrre semiconduttori per automobili, sensori di fotocamere e altri prodotti di cui ancora c'è carenza nel mercato. (Eurogamer.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Durante la discussione, gli è stato chiesto dei suoi primi giorni con l'azienda e cosa ha fatto per PlayStation all'epoca. "Quindi non c'erano molti soldi a quel tempo perché non avevamo venduto nulla (Eurogamer.it)

Quindi, scarichi il gioco (completo) e hai qualche ora di tempo per giocare e capire se guardare ad un altro titolo o finalizzare l'acquisto. Non fosse che un piccolo ma pesante errore alla base del periodo di prova ha rovinato tutto, trasformando l'entusiasmo iniziale in delusione e anche qualche protesta. (HDblog)

In Giappone però un negozio è riuscito a trovare un metodo praticamente perfetto per distruggere i guadagni degli scalper ed è decisamente semplice. Lo shop fisico Nojima Denki si è prodigato nel trovare una tecnica che potrebbe risultare decisamente più efficace per contrastare i bagarini. (Tom's Hardware Italia)

Conoscendo comunque la voglia di Sony di risolvere il problema per la produzione di PS5 e l’idea che TSMC si sia ritrovata una quantità di ordini praticamente impossibile da consegnare al ciclo produttivo attuale, l’idea trova stabili fondamenta La società infatti è preoccupata anche per la produzione attuale, visto che Taiwan risponde all’ombra della Cina. (Tom's Hardware Italia)

Ricordiamo che tra I giochi più recenti sviluppati da London Studio ci sono Blood & Truth e PlayStation VR Worlds per PlayStation VR e SingStar: Ultimate Party Insomma, sembra piuttosto evidente che Sony London Studio sia molto interessata a sfruttare la generazione procedurale dei contenuti per la creazione del nuovo gioco, forse per la costruzione di mondi e ambientazioni. (Multiplayer.it)

Jim Ryan, boss di PlayStation, non è nuovo a interventi curiosi, che più di una volta hanno suscitato qualche malumore nella community. Jim Ryan ha concluso il suo racconto spendendo parole di elogio per la catena svedese, e ha dichiarato apertamente di «consigliarla a tutti» (Spaziogames.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr