Lazio, incontro Lotito-Inzaghi: rinnovo ad un passo

Lazio, incontro Lotito-Inzaghi: rinnovo ad un passo
la Repubblica SPORT

La loro presenza nella trasferta di Verona, dove mancheranno anche gli squalificati Lazzari e Correa, è in forte dubbio

Luis Alberto ancora fermo. Inzaghi siede sulla panchina biancoceleste dall'aprile 2016, quando subentrò a Stefano Pioli e stagione in corso e, nell'estate successiva, fu confermato dopo la rottura con Bielsa.

Intanto dall'allenamento non arrivano notizie incoraggianti dall'infermerie: sia Patric che Luis Alberto non si solo allenati con il gruppo per i rispettivi problemi alla schiena e alla caviglia. (la Repubblica)

La notizia riportata su altri media

Io sarei andato via". vedi letture. Salandin: " E' il momento importante per Belotti al Milan difficilmente rimarrà la Torino Braglia: Il Milan in Champions ci va per il 4 posto è lotta tra Juve e Napoli Galetti:" Vlahovic è in vantaggio su Belotti al Milan. (TUTTO mercato WEB)

Uno sforzo economico importante per il tecnico che ha riportato i biancocelesti nell’Europa che conta. E Lotito, dal canto suo, non pare essere intenzionato a smuoversi dal suo ultimo rilancio (MilanNews24.com)

E questa settimana può davvero essere quella buona D’altronde il mister era stato chiaro anche nella conferenza stampa pre Spezia: «La Lazio è la mia prima scelta». (Lazio News 24)

Lo sviluppo rurale del Lazio passa per i giovani e la terra

Simone Inzaghi sarà ancora il tecnico biancoceleste, la fumata bianca definitiva è attesa a stretto giro, già nei prossimi giorni, difficilmente oltre la prossima settimana. La Lazio ha quindi scelto la propria strada, quella già battuta negli ultimi cinque anni e con ottimi risultati. (La Lazio Siamo Noi)

L’ingaggio, infatti, aumenterà di anno in anno. Rinnovo Inzaghi, c’è la fumata bianca: manca solo l’ufficialità. (Juventus News 24)

Ne è convinto Valerio Novelli, Presidente della VIII Commissione Regionale “Agricoltura e Ambiente” quando parla di sviluppo ecosostenibile: “Sentiamo che anche i giovani vogliono riappropriarsi dei propri territori. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr