Basta riproduzione casuale, rovina artisticamente gli album. Adele chiede, Spotify cambia

DDay.it - Digital Day CULTURA E SPETTACOLO

La cantautrice Adele ha ottenuto una piccola grande conquista nei confronti di Spotify, convincendo il servizio di streaming musicale a rendere predefinito per gli album il tasto play sequenziale al posto di quello di riproduzione casuale.

Adele convince Spotify: " Le nostre storie dovrebbero essere ascoltate come le intendiamo noi". . A fronte della novità, Adele ha scritto un tweet in cui ha ringraziato Spotify per avere ascoltato la sua unica richiesta circa l’industria musicale in continuo cambiamento, cioè ai servizi di streaming come Spotify. (DDay.it - Digital Day)

La notizia riportata su altre testate

A patto di essere abbonati a Premium, ovviamente, altrimenti non c’è alternativa alla riproduzione casuale (poter scegliere i brani è uno dei perk principali dell’abbonamento). Stop alla riproduzione casuale dei brani impostata di default. (Lega Nerd)

Dopo la richiesta di Adele, Spotify ha eliminato il tasto di riproduzione casuale degli album, ora sostituito dall’opzione play. Per coloro che usano Spotify free, la riproduzione sarà comunque casuale. (iPhone Italia)

Matt Doran, un giornalista che lavora per Channel 7, è volato a Londra con una troupe per intervistare Adele per la sua unica intervista australiana prima dell'uscita del suo nuovo album, 30. «È stata una svista, ma non un affronto deliberato», ha detto al quotidiano australiano. (Il Messaggero)

Grazie a Spotify per l’ascolto!”. La musicista inglese ha richiesto a Spotify di rimuovere la riproduzione casuale negli album. (DR COMMODORE)

Il conduttore del Weekend Sunrise su Channel 7, è stato sospeso dai boss di Seven Network, secondo quanto comunicato dall' Aussie Daily Telegraph, per aver apparentemente «offeso» Adele. Ma non è certo, infatti altre fonti, scrive The Sun suggeriscono che la cantante sia uscita perchè era stata stabilita quella conclusione per l'intervista (Leggo.it)

Un altro ha scritto: “Ma se io le voglio ascoltare come cazzo mi pare?”. Uno, per esempio, ha scritto: “Ora dovrò ascoltare l’album come vuole lei? (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr