Avvolti dalle fiamme, nulla da fare per un 82enne e una 72enne: morti in ospedale

Avvolti dalle fiamme, nulla da fare per un 82enne e una 72enne: morti in ospedale
LeccePrima INTERNO

Né Carlo Sangiorgio, 82enne di Ugento, né Marisa Piconte, 72enne di Merine, frazione di Lizzanello, sono riusciti a sopravvivere alle gravi ferite riportate ieri.

A rimanere gravemente ferita e avere necessità di un trasporto al Centro grandi ustioni dell’ospedale brindisino, Marisa Piconte, 72enne di Merine, frazione di Lizzanello.

Il primo episodio a Ugento. In ordine strettamente cronologico, il primo episodio è stato quello riguardante Carlo Sangiorgio. (LeccePrima)

La notizia riportata su altre testate

La vittima, originaria di Erba (Como) ma residente con la famiglia in Salento, era stata ricoverata nel centro grandi ustionati. A dare l’allarme erano stati i familiari dell’anziano preoccupati per il suo mancato rientro a casa (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati APPROFONDIMENTI . (quotidianodipuglia.it)

Sul posto, sono giunti anche i carabinieri della stazione locale per i rilievi del caso Si trovava in campagna, nella zona industriale di Ugento, quando nel tentativo di spegnere un incendio che stava “avvolgendo” le sterpaglie è rimasto ustionato alle gambe. (Leccenews24)

Tentano di dare fuoco alle sterpaglie: morti l'80enne di Ugento e la 62enne di Merine

Marisa Piconte, 72 anni, aveva deciso di bruciare delle foglie secche accumulate nel giardino della propria abitazione, sita in via Lecce Ricoverata all’ospedale di Brindisi anche una donna di Merine, rimasta ferita mentre ripuliva il giardino. (Today.it)

Una volta raggiunta la campagna, la terribile scoperta: l’uomo era in fin di vita, con varie ustioni su tutto il corpo. La newsletter del Corriere del Mezzogiorno - Puglia Se vuoi restare aggiornato sulle notizie della Puglia iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Mezzogiorno (Corriere del Mezzogiorno)

Avvolti dalle fiamme mentre tentano di dare fuoco alle sterpaglie: due morti nel Salento. Mentre ha lottato tra la vita e la morte ed infine è morta in mattinata anche Maria Piconte, la 62enne di Merine di Lizzanello rimasta ustionata sull'80%del corpo. (quotidianodipuglia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr