Violenze di Capodanno a Milano: "Mio figlio è bravo, sicuri che sia stato lui?"

Violenze di Capodanno a Milano: Mio figlio è bravo, sicuri che sia stato lui?
Per saperne di più:
IL GIORNO INTERNO

Mio figlio è uscito alle 22 quella sera, con alcuni amici connazionali, per festeggiare Capodanno.

Milano - "Mio figlio è uscito di casa alle 22 del 31 dicembre per festeggiare il Capodanno con gli amici.

Anche i genitori del ragazzo arrivato da Torino hanno difeso il figlio: "Per noi è innocente".

È sempre stato un ragazzo tranquillo, non ha mai dato problemi

Lunedì è stato accompagnato in Questura (la polizia lo ha intercettato mentre era per strada, senza documenti addosso, ndr ). (IL GIORNO)

Su altre fonti

I due fermati, sarebbero accusati di aver compiuto “pesanti violenze sessuali quasi complete accompagnate da rapine di cellulari e borsette”. Entrambi, secondo le ricostruzioni, sarebbero italiani di “seconda generazione”. (la VOCE del TRENTINO)

L’acquisizione rientra nelle attività investigative portate. avanti dall’aggiunto Letizia Mannella e dal pm Alessia. Menegazzo, che stanno valutando da giorni anche altri casi,. oltre ai tre episodi già emersi con nove vittime in totale. (euronews Italiano)

La Procura di Milano ha infatti acquisito, da quanto si è saputo, anche una video intervista a due ragazze che hanno raccontato di aver subito anche loro violenze dal branco di giovani, divisi in diversi gruppi. (Radio Lombardia)

"Ragazze usate a piacimento": il pm inchioda il branco di nordafricani

I due avrebbero avuto dei “contatti all’estero” ed erano in procinto di lasciare l’Italia, per questo i pm hanno emesso il decreto di fermo (laProvinciaOnline.info)

In tutto sono 12 gli indagati, mentre le vittime sono almeno 9. Fondamentale per l'identificazione sono state le testimonianze delle vittime, sentite dagli agenti della Squadra Mobile di Milano, guidati da Marco Calì, in questi giorni (Fanpage.it)

Il provvedimento è stato eseguito stamattina, dopo che per tutta la notte sono state sentite le vittime delle violenze in Duomo. Subito dopo altri, dandole la schiena, avrebbero creato una grande confusione, gridando e formando una sorta di "muro umano" per nascondere quanto di orribile stava accadendo. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr