Green pass, Luigi Scordamaglia: "Sui porti nessun cedimento, inaccettabile ricatto da Trieste"

Green pass, Luigi Scordamaglia: Sui porti nessun cedimento, inaccettabile ricatto da Trieste
La7 INTERNO

Si batte per l'obbligo vaccinale nel settore agroalimentare e della logistica il presidente di Filiera Italiana Luigi Scordamaglia: "Con il green pass si delega su aziende e lavoratori, i tamponi sono una misura transitoria"

(La7)

Su altre testate

Non potrebbe entrare chi non ha Green Pass e, siccome secondo noi è una cosa sbagliatissima, non entrerà e non uscirà nessuno. Il blocco non servirebbe nemmeno: a me piacerebbe vedere uno che si mette lì sulle porte a controllare il Green Pass, con il porto di Trieste attivo comunque. (Radio Radio)

Sappiamo che anche a Genova i portuali hanno bloccato il porto: grazie agli amici genovesi, agli amici triestini, a chi è qui. Se non avete il green pass non potete lavorare” (LaPresse)

Con il green pass, la prospettiva cambia notevolmente. Ed è così che i portuali di Trieste hanno stupito l’Italia, cogliendo in contropiede tutti: il governo, i sindacati e persino chi da luglio sta manifestando. (La Luce di Maria)

Green Pass, cosa succede tra i portuali di Trieste e il governo

Intanto iniziano le prime defezioni degli investitori che hanno spostato le proprie navi altrove: "Il blocco del porto provocherà un danno incalcolabile". Ci sono però lavoratori del porto che aderiscono a questa manifestazione. (Fanpage.it)

Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? (Telefriuli)

Il coordinamento dei lavoratori ha chiesto una “abolizione del Green Pass” e minaccia il blocco totale della circolazione navale. Perché protestano e cosa chiedono i portuali di Trieste. Il centro della protesta è il porto di Trieste. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr