Violenze di Capodanno a Milano, così funziona il software di riconoscimento facciale che ha incastrato il branco

Violenze di Capodanno a Milano, così funziona il software di riconoscimento facciale che ha incastrato il branco
La Repubblica INTERNO

Violenze di Capodanno a Milano, così funziona il software di riconoscimento facciale che ha incastrato il branco di Carlotta Rocci. C'è la tecnologia, ma poi c'è anche un lavoro di appostamenti e pedinamenti che invece di avvenire per la strada si svolge sui social

(La Repubblica)

La notizia riportata su altri giornali

"Nostro figlio è un bravo ragazzo, non ha fatto nulla". "Non ha fatto nulla, lasciateci in pace o chiamiamo i carabinieri", aggiungo rispondendo al citofono della loro abitazione, un appartamento nelle case popolari della periferia Nord di Torino. (TorinOggi.it)

Due i giovani arrestati, per ora; un diciottenne e un ventenne. Ogni giorno si aggiungono nuove denunce per le gravissime violenze sessuali della notte di Capodanno in piazza Duomo e nelle vie limitrofe a Milano (Radio Lombardia)

Il gruppo, composto da sei cittadini di nazionalità rumena (due uomini e quattro donne), nel corso dell’intera estate scorsa aveva imperversato nel Nord Italia. (LaPresse) I componenti di una banda specializzata in aggressioni in danno di anziani finalizzate alla sottrazione di monili e orologi di elevato valore sono stati arrestati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso, dopo indagini con il coordinamento della locale Procura della Repubblica. (LaPresse)

Milano, violenze a Capodanno in piazza Duomo: due fermati

Violenze di Capodanno a Milano, il filmato di una donna e il software facciale per identificare il branco di Ilaria Carra , Sandro De Riccardis. Il padre del 18enne fermato: "Mio figlio non può aver fatto quelle cose" (La Repubblica)

Gli inquirenti sono pronti, dunque, a ricevere nuove denunce da altre ragazze e a raccogliere le loro testimonianze. (Ansa)

Nelle indagini sulle aggressioni sessuali avvenute in piazza del Duomo, a Milano, la note di Capodanno, e che hanno portato all'individuazione di 18 persone, è stata determinante l'analisi delle telecamere Ci sono due fermati nell'indagine coordinata dalla Procura di Milano e condotta dalla Squadra mobile sulle aggressioni e molestie avvenute la notte di Capodanno a Milano nei confronti di almeno nove ragazze. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr