Primo maggio, destra in piazza a Bologna, dai balconi suona “Bella ciao”

Primo maggio, destra in piazza a Bologna, dai balconi suona “Bella ciao”
LaPresse INTERNO

Il corteo degli antifascisti, partito da piazza Maggiore, ha raggiunto le vicinanze di piazza della Pace fermandosi in via Montefiorino dove per circa un’ora ha fronteggiato la polizia senza però cercare lo scontro.

Da una finestra del palazzo dietro al palco qualcuno, per tutta la manifestazione, ha trasmesso canti anarchici e partigiani in segno di protesta, da “Il Galeone” a “Bella ciao”.

Il corteo si è poi diretto nuovamente verso il centro, mentre in piazza della Pace il Movimento Nazionale terminava la sua manifestazione

Imponente lo schieramento di forze dell’ordine con gli idranti posizionati agli accessi della piazza. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri media

Per più di mezz'ora manifestanti e poliziotti si sono guardati da una parte all'altra della strada ma alla fine, dopo un breve pacifico avvicinamento, il corteo si è disperso tornardo verso il centro La polizia, in tenuta antisommossa, ha blindato con diverse camionette e idranti tutti gli accessi alla piazza; qualche momento di tensione c'è stato quando il corteo antifascista, composto da un migliaio di persone partite da piazza dell'Unità, è arrivato in via Montefiorino. (BolognaToday)

Le immagini del corteo antifascista organizzato in occasione del primo maggio a Bologna che ha attraverso la città al grido di "Schiavi mai, lavoro diritti e dignità". / Facebook Usb Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista. (Il Messaggero)

Il Primo Maggio si riprende piazza Maggiore, per la prima volta dall’inizio della pandemia. (La Repubblica)

Assembramenti Bologna, feste 'pazze' e No mask. Volano multe e contagi

È un primo maggio ricchissimo quello di oggi, a Bologna; e ricchissimo è anche il dispositivo di forze dell’ordine discusso in Prefettura e coordinato dalla Questura, che mirerà a evitare disordini e soprattutto a scongiurare violazioni delle norme anti-Covid. (il Resto del Carlino)

Un Primo Maggio senza corteo, con una manifestazione statica che ha radunato cira trecento persone in piazza Unità (secondo stime della Questura), organizzata da Cgil Cisl e Uil. Il tutto è iniziato alle 10:30, mentre alle 10 ha avuto luogo un flashmob organizzato sempre in piazza da Germinal, Cobas e Usi – Cit. (TriestePrima)

"Oramai è tutto fuori controllo", è il commento del Comitato Piazza Verdi che rimarca ancora una volta il triste scenario lasciato al termine del divertimento: vetro a terra, bottiglie sulle auto e peggio ancora. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr