Corriere della Sera: "Inter, preoccupano i conti: non si placa la crisi di Cina Evergrande"

TUTTO mercato WEB ECONOMIA

La crisi che sta travolgendo in Cina Evergrande, in cui Suning ha investito 2,6 miliardi, aggiunge tensione.

Corriere della Sera: "Inter, preoccupano i conti: non si placa la crisi di Cina Evergrande". vedi letture. Sulle pagine del Corriere della Sera si analizza la situazione societaria a livello economico in casa Inter.

Suning vuole e deve uscire dal calcio, l’Inter aspetta, Inzaghi tira dritto e pensa a vincere

Nelle ultime settimane si è ripreso a parlare di potenziali acquirenti, fondi americani e arabi. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altri media

Gli appartamenti costruiti e invenduti potrebbero ospitare almeno 90 milioni di persone, ma una disfatta immobiliare disattiverebbe un motore primario della crescita cinese per almeno due decenni. CC Land Holdings, basata a Chongqing, ha riferito che avrebbe riscattato un bond da 250 milioni in scadenza il 21 ottobre, rivelando di aver venduto 300 milioni di bond a 4 anni. (Gazzetta del Sud)

Chi rischia e come si risolverà il caso Evergrande. Tutte queste decisioni hanno avuto un impatto negativo sui prezzi delle azioni in vari settori dell’economia cinese (aziende private operanti nel settore dell’educazione, casinò di Macao), ma soprattutto le grandi aziende tecnologiche. (Startmag Web magazine)

Credit Suisse, un tempo il principale sottoscrittore internazionale di obbligazioni Evergrande, ha venduto la sua intera esposizione a fine 2020: lo affermano alcune fonti riservate al Financial Times. (Wall Street Italia)

Il ciclone dei debiti Evergrande fa tremare il modello cinese, titola oggi il Corriere. L'ombra di Mao si erge sempre più chiaramente dietro il profilo di Xi Jinping, e questo preoccupa l'Occidente assai più della concorrenza delle megaimprese cinesi a quelle di casa nostra (L'AntiDiplomatico)

La penetrazione cinese è profonda e il blocco della liquidità statale potrebbe portare in stallo una miriade di attività cinesi nel Vecchio continente. Lettori forse un po’ distratti dovranno incrociare questi assi: Evergrande, Taiwan, 2027. (Il Sussidiario.net)

REUTERS/Aly Song. (Reuters) - La divisione veicoli elettrici dell'azienda cinese Evergrande è ancora alla ricerca di nuovi investitori e che sta tentando di vendere gli asset, e se non dovesse riuscire nell'intento avrebbe problemi a pagare gli stipendi dei dipendenti e coprire altre spese. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr