Bce: «Presto nuovi rialzi dei tassi: rallenta la crescita, tiene l’occupazione»

Bce: «Presto nuovi rialzi dei tassi: rallenta la crescita, tiene l’occupazione»
Corriere della Sera ECONOMIA

La sede della Bce a Francoforte A meno di 24 ore dalla decisione della Fed di aumentare i tassi di interesse di altri 75 punti portando così il costo del denaro negli Usa al 3,25%, record dal 2008 — da Francoforte giungono segnali di nuovi rialzi dei tassi anche sulla sponda europea dell’Atlantico. Obiettivo comune delle banche centrali: combattere l’inflazione. Effetto secondario inevitabile sia in Europa che negli Usa: forte rallentamento della crescita economica, peraltro già fortemente incrinata del boom dei costi delle materie, dalle incertezze geo-politiche e dalle strozzature nella catena degli approvvigionamenti. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri media

Vox clamantis in deserto, il commissario europeo all'Economia Paolo Gentiloni ha detto ieri ciò che le banche centrali si rifiutano di dire. Troppo impegnati, i Fonzie della politica monetaria, a ingaggiar una singolare tenzone col caro-prezzi a colpi di rialzi dei tassi. (ilGiornale.it)

La Bce , dopo la stretta da 3/4 di punto a inizio settembre, si attende di aumentare ulteriormente i tassi di interesse per frenare la domanda e mettere al riparo dal rischio di un persistente incremento delle aspettative d'inflazione. (Sky Tg24 )

In termini di volumi, finora il credito bancario alle imprese ha continuato a mostrare vigore, riflettendo in parte la necessità di finanziare gli elevati costi di produzione e l’accumulo di scorte. (Finanzaonline.com)

Bce, allarme stagnazione. L'inflazione resterà elevata a lungo, pronti ad altri aumenti dei tassi

***Bce: tassi su credito bancario a famiglie a massimi da oltre 5 anni (Il Sole 24 ORE)

Bce: Schnabel, avanti con aumento tassi nonostante economia stagnante (Il Sole 24 ORE)

Dalla Bce arriva l'ennesimo allarme sul rallentamento della crescita economica globale e quindi anche della zona euro. L'elevata inflazione, le condizioni finanziarie più restrittive e i persistenti venti contrari legati all'offerta stanno mettendo a dura prova l'attività economica in tutto il mondo. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr