WhatsApp, attenzione alla truffa del falso coupon: come funziona

WhatsApp, attenzione alla truffa del falso coupon: come funziona
QuiFinanza SCIENZA E TECNOLOGIA

“Abbiamo intenzione di implementare nuove funzioni, del tutto facoltative, per chattare e fare acquisti con le aziende su WhatsApp

WhatsApp, attenzione alla truffa del falso coupon: gli aggiornamenti sulla privacy. Proprio sull’aspetto della protezione dei dati personali la stessa WhatsApp è tornata ad insistere.

L’ultimo trucco in circolazione nelle chat di migliaia di italiani, prevede una falsa pubblicità di coupon con lo scopo di rubare i dati personali. (QuiFinanza)

Ne parlano anche altri media

WhatsApp non può farci purtroppo nulla se non limitare il fenomeno, come nell’ultimo caso. Purtroppo WhatsApp non è solo quanto di buono visto negli ultimi anni, ma anche ciò che di più pericoloso a volte può arrivare. (Tecno Android)

Eccola la nuova nota informativa di WhatsApp, il cambio ai dati di utilizzo è stato posticipato al 15 maggio, ma il gruppo Facebook gioca d’anticipo, onde evitare nuove grane con i clienti e le associazioni di tutela. (InvestireOggi.it)

Sempre secondo quanto trapelato dalla comunicazione all’account business già citata, dopo il periodo di inattività, si dovrebbe subire il vero e proprio blocco del servizio. Non finisce qui perché continuare nel tempo a non accettare l’aggiornamento WhatsApp 2021 comporterà anche altro. (OptiMagazine)

WhatsApp, sempre più utenti truffati dai coupon sconto di 250 euro

A questo punto viene richiesto un codice di sei cifre che l’hacker ha effettivamente inviato via sms, ma una volta fornita la sequenza esatta, quei sei numeri permettono al truffatore di prendere possesso del dispositivo, bloccare il profilo WhatsApp al titolare e poi usarlo a proprio piacimento per continuare a truffare altra gente (Sky Tg24 )

Il Codacons lancia una nuova allerta truffa, sempre su Whatsapp, ma questa volta i protagonisti sono dei falsi coupon di alcuni marchi noti. La truffa del codice a sei cifre non è più una novità e i truffatori si rendono sempre più scaltri; utilizzando nome di marchi famosi spacciano falsi coupon del valore non inferiore ai 200 euro, per attirare i consumatori al fine di fargli compilare un modulo, con la promessa del buono. (Prima Lecco)

I malintenzionati – che ovviamente non elargiranno alcun codice coupon – in questo modo riusciranno a rubare i dati degli utenti di WhatsApp, dati che saranno poi rivenduti per scopi pubblicitari. Ad attirare l’attenzione del pubblico c’è il valore di questi buoni, che tendenzialmente non scende mai sotto quota 200 euro. (Tecno Android)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr