Fabbrica di plastica in fiamme, incendio in via di spegnimento: «Ma evitate frutta e verdura»

Fabbrica di plastica in fiamme, incendio in via di spegnimento: «Ma evitate frutta e verdura»
Il Fatto Vesuviano INTERNO

È ancora in via di spegnimento il rogo che da ieri pomeriggio ha distrutto una fabbrica nella zona industriale di Airola, in provincia di Benevento.

Milioni di micro particelle di plastica, diossine, polveri sottili, prodotti di degradazione chimica e metalli pesanti

Le fiamme hanno generato un’enorme nube nera che ha raggiunto anche la provincia di Napoli.

Monitorate, per i prossimi sei mesi, le derrate alimentari presso i mercati, chiedete l’intervento dei Ministeri della Salute e dell’Ambiente. (Il Fatto Vesuviano)

Se ne è parlato anche su altri media

“Tutto il gruppo regionale di Italia Viva intende esprimere piena solidarietà e vicinanza ai dipendenti dello stabilimento in provincia di Benevento, già da questa mattina in cassa integrazione, fino a quando non sarà possibile ripristinare le attività”. (Fremondoweb)

Si rimanda al precedente comunicato per un riepilogo delle attività svolte dall’Agenzia ambientale ieri, nelle ore immediatamente successive all’avvio dell’incendio (https://www.arpacampania.it/-/incendio-airola-bn-intervento-arpac-per-valutare-effetti-ambientali). (anteprima24.it)

A cura di Ciro Pellegrino. Ieri i fumi di un grosso incendio di materiale plastico stoccato ad Airola, provincia di Benevento, hanno ammorbato mezza Campania. Nemmeno un mese fa, a Teverola (Caserta) stesso rogo, stesso disastro. (Fanpage.it)

Nube nera dopo il rogo, il vento disperde gli inquinanti

Si rimanda al sito dell’Agenzia per le precedenti comunicazioni sulle attività in corso (https://www.arpacampania.it/-/incendio-airola-bn-intervento-arpac-per-valutare-effetti-ambientali) e per i prossimi aggiornamenti (Benevento) - Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania per valutare gli effetti ambientali dell’incendio divampato nel pomeriggio di ieri nell’area industriale di Airola (Benevento). (l'eco di caserta)

A scopo precauzionale, nel corso dell’evento di ieri pomeriggio “è stato suggerito ai sindaci dei comuni viciniori di adottare ogni utile iniziativa per limitare la circolazione delle persone. Grazie al vento si è evitato il peggio Alla riunione ha partecipato il capo della Protezione Civile, Curcio. (Ottopagine)

In riferimento al territorio complessivo interessato dall’evento, il quadro meteorologico continua ad essere caratterizzato da una sostenuta ventilazione di grecale che favorisce la dispersione delle sostanze inquinanti. (CasertaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr